Eccidio Carabinieri Bologna 33° anniversario
(©ufficio Stampa Carabinieri)

La cerimonia si è svolta nella chiesa di Santa Caterina al Pilastro

Oggi, 4 gennaio, al quartiere “Pilastro”, alla presenza delle massime autorità cittadine e dei Vertici dell’Arma dei Carabinieri, è stato celebrato il 33° anniversario dell’eccidio dei tre Carabinieri, poco più che ventenni, barbaramente uccisi la sera del 4 gennaio 1991 dalla banda criminale più tristemente nota come della “Uno bianca” e per questo estremo sacrificio insigniti della Medaglia d’Oro al Valor Civile.

Quella drammatica notte il Car. Otello Stefanini, capo pattuglia effettivo alla Stazione Carabinieri Bologna Mazzini e i membri dell’equipaggio, Car. Andrea Moneta e Car. Mauro Mitilini, appartenenti alla Stazione Carabinieri Bologna Porta Lame (poi rinominata Stazione Carabinieri Bologna Indipendenza), presenti sul luogo della strage perché impegnati in attività di servizio, morirono falciati da numerosissimi colpi d’arma da fuoco sparati dagli assassini che, dopo l’agguato, non esitarono a finirli vilmente con un ultimo colpo alla nuca.