Carabinieri volante
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

E’ successo a Marzabotto e Bologna dove i due ragazzi sono stati anche sanzionati amministrativamente

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno deferito in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Bologna, due stranieri, un 17enne, studente, ospite presso una comunità per minori stranieri non accompagnati della provincia di Bologna, incensurato e un 18enne, disoccupato, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine, accusati del reato di ricettazione. Il 18enne è accusato anche di resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il primo caso si è verificato la sera di lunedì 29 gennaio sulla strada statale 64 Porrettana, a seguito di un incidente stradale verificatosi tra due utilitarie, condotte rispettivamente da un 17enne straniero e da una 69enne italiana. A seguito degli accertamenti effettuati dai militari della Stazione di Marzabotto, intervenuti sul posto, è emerso che il minore, responsabile del sinistro, ha guidato il veicolo, risultato poi oggetto di furto, privo della patente di guida perché mai conseguita e della prevista copertura assicurativa; motivo per il quale è stato anche sanzionato amministrativamente.

Il secondo caso è successo a Bologna, in via Larga, la notte di martedì 30 gennaio verso le ore 1:30 circa, quando una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Bologna ha incrociato un’utilitaria di colore bianco la quale, alla vista dei militari, ha immediatamente invertito il senso di marcia e, a velocità sostenuta, si è allontanata in direzione del rione Pilastro.

Immediatamente inseguita dai militari, il conducente dell’autovettura, risultato essere un 18enne, a causa della velocità sostenuta e delle manovre pericolose, dopo essere salito con due ruote sopra la vicina rotonda Modenesi, ha perso il controllo e, sceso dal veicolo, si è poi dato precipitosamente alla fuga a piedi lungo la via dell’Industria.

Dopo un inseguimento di circa 100 metri, il giovane è stato raggiunto dai militari che lo hanno bloccato e portato in caserma per le procedure di rito e il foto segnalamento. A seguito degli accertamenti è emerso che il veicolo era oggetto di furto, motivo per il quale è stato deferito all’Autorità giudiziaria, oltre ad essere sanzionato amministrativamente per la guida senza patente perché mai conseguita.