Bentivoglio centro sportivo
(©Ufficio Stampa Regione Emilia-Romagna)

Il progetto di ristrutturazione ha interessato soprattutto la tribuna e l’area esterna

Un “nuovo” Centro Sportivo per Bentivoglio e la sua comunità: più funzionale, accessibile, ma anche più rispettoso dell’ambiente, grazie a un intervento di riqualificazione cofinanziato dalla Regione.

Oggi il taglio del nastro alla presenza del presidente, Stefano Bonaccini, e della sindaca, Erika Ferranti.

“Mi fa sempre molto piacere partecipare all’inaugurazione di un impianto sportivo, perché campi da gioco, palazzetti, piscine oltre a essere luoghi in cui praticare attività fisica, con i benefici che tutti sappiamo per la salute, sono anche spazi di incontro e condivisione, soprattutto per i più giovani– ha sottolineato Bonaccini-.  Luoghi in grado di unire il benessere fisico dei singoli a quello sociale di un’intera comunità, rafforzando le relazioni tra le persone e il senso di appartenenza. Da qui il nostro impegno avviato in questi anni con il Piano per l’impiantistica sportiva. Un Piano senza precedenti per quantità e qualità degli interventi, che stiamo realizzando in stretta collaborazione con i Comuni”.

“Si tratta di un intervento lungamente atteso dalla Società Bentivoglio Calcio che dal 1951 gestisce l’impianto, indispensabile per la sicurezza, l’accessibilità e la qualità degli spazi pubblici dentro e fuori l’impianto”, ha sottolineato la sindaca Ferranti.

L’intervento

I lavori hanno interessato la tribuna e l’area di accesso all’impianto di via Berlinguer, un’area di 1.350 metri quadrati, che ospita in particolare attività di calcio e calcetto. Un investimento complessivo da 620mila euro, di cui 310mila da parte della Regione, mentre la quota rimanente è stata coperta dal Comune.

Tra gli interventi realizzati, la nuova tribuna coperta da 334 posti senza barriere per le persone con disabilità, una nuova recinzione e una piazzetta pedonale di accesso, con riqualificazione dei percorsi ciclabili e pedonali adiacenti. E ancora: un impianto di recupero delle acque meteoriche con riutilizzo per i servizi igienici e l’irrigazione del campo sportivo, oltre a un nuovo impianto di illuminazione.

Continua dunque l’azione della Regione per riqualificare, ammodernare, mettere in sicurezza gli impianti sportivi dell’Emilia-Romagna, con 26 progetti finanziati in provincia di Bologna per un contributo complessivo di quasi 7 milioni, a fronte di una spesa di circa 15 milioni di euro.