Volante Carabinieri
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

L’episodio è accaduto mentre la giovane era seduta su una panchina di fronte all’istituto scolastico

I Carabinieri della Stazione Bologna Navile hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Bologna, un 48enne straniero, residente in città, disoccupato e con precedenti di polizia, per atti osceni e violenza privata.

È successo la mattina di sabato 17 febbraio, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna hanno ricevuto la telefonata di una donna preoccupata per la figlia, studentessa 16enne che aveva contattato la madre per informarla che prima di entrare a scuola si era seduta nella panchina di fronte all’istituto per ripassare un libro e nel frattempo la sua attenzione era stata richiamata da un soggetto adulto, vestito con una tuta da lavoro, seduto in una panchina adiacente che la stava fissando, durante un atteggiamento di autoerotismo.

Appresa la notizia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna si sono precipitati sul posto e quando sono arrivati hanno individuato il presunto autore, identificandolo nel 48enne.

La giovane, intimorita per l’accaduto, si è prontamente ripresa e ha sporto denuncia ai Carabinieri della Stazione Bologna Navile, dove è stata accompagnata dai genitori.