Patrick Zaki
(©Ufficio Stampa Comune Imola)

La cerimonia di consegna avverrà venerdì 15 marzo al Teatro Ebe Stignani

Il 26 luglio 2021 Patrick George Zaki è diventato cittadino onorario di Imola. Nel tardo pomeriggio di quel giorno, infatti, il Consiglio comunale ha deliberato “di conferire la cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki, riconoscendo nella sua figura quei valori di libertà di studio, di libertà di pensiero e di libertà alla partecipazione pubblica propri di questo territorio e delle istituzioni che lo rappresentano”.

A consegnare a Patrick Zaki la cittadinanza onoraria sarà il sindaco di Imola, Marco Panieri, nel corso di una cerimonia che si svolgerà venerdì 15 marzo, alle ore 18, nel teatro comunale “Ebe Stignani”. Subito dopo la consegna, Rita Monticelli dialogherà con Patrick Zaki sul suo libro “Sogni e illusioni di libertà. La mia storia” (La nave di Teseo). 

L’iniziativa è ad entrata libera fino ad esaurimento dei posti.

“Patrick Zaki sta particolarmente a cuore a questa comunità, per lo studio a Bologna e le relazioni con la nostra provincia e la nostra regione ed è un simbolo di quell’internazionalismo e cosmopolitismo della cultura, della conoscenza e dei diritti che vorremmo divenisse patrimonio comune dell’umanità” sottolinea Giacomo Gambi, assessore alla Cultura e alla Legalità, che ha presentato la delibera in Consiglio comunale e ha invitato Zaki a venire in città, che continua “siamo felici che Zaki abbia accettato di essere con noi al Teatro Ebe Stignani venerdì 15 marzo, per sentire anche fisicamente l’abbraccio della nostra comunità di cui oggi è cittadino onorario”.

La delibera approvata dal Consiglio comunale il 26 luglio 2021 

La delibera fu approvata nella seduta di Consiglio comunale il 26 luglio, con esecutività immediata, con 17 voti a favore (gruppi PD; Imola Corre; Imola Coraggiosa Ecologista Progressista; Lista Civica Cappello Sindaca; Movimento 5 Stelle); 4 voti contrari (Lega per Salvini Premier); 2 astenuti (gruppo Fratelli d’Italia).

Con la stessa delibera veniva dato mandato al sindaco ed alla giunta comunale di farsi promotori “presso il governo italiano di proseguire e rafforzare l’impegno nel chiedere alle istituzioni egiziane il rilascio immediato di Patrick George Zaki, trasmettendo la presente deliberazione al Consiglio dei Ministri per informare della cittadinanza onoraria concessa a Patrick George Zaki dal Comune di Imola, al fine di sollecitare la concessione allo stesso, da parte del Presidente della Repubblica, della cittadinanza italiana ex art. 9 della l, n. 91/1992”.

La mostra “Zaki e gli altri prigionieri di coscienza” 

Ricordiamo, inoltre, che il Comune allestì, nei portici di piazza Matteotti, la mostra “Zaki e gli altri prigionieri di coscienza”, dal 20 gennaio al 10 febbraio 2022. Protagonisti di quella mostra erano alcune delle donne e degli uomini che oggi scontano pene ingiuste o che addirittura non conoscono la ragione della propria detenzione. La mostra era nata con 50 volti per mostrare un filo conduttore tra storie apparentemente lontane e distanti. La lista dei volti veniva aggiornata di mese in mese in base allo status dei prigionieri. A fianco della mostra il Comune organizzò anche un ricco calendario di eventi a Ca’ Vaina e in biblioteca.