Medicina giardini via Oberdan
(©Ufficio Stampa Comune Medicina)

Il progetto, nato nel 2022, ha come obiettivi la cura del territorio e l’inclusione sociale

Cura del territorio e inclusione sociale: questi gli obiettivi che hanno stimolato BIOLCHIM SPA, azienda italiana del gruppo americano J.M. HUBER CORPORATION, a promuovere con orgoglio il lancio di un progetto di utilità sociale, in collaborazione con Labor-b, il Comune di Medicina e la cooperativa sociale 2A SOCIAL di Bologna.

L’obiettivo principale di questo progetto è promuovere la cura del territorio e la valorizzazione delle fragilità, favorendo l’inclusione sociale attraverso opportunità lavorative significative di persone con disabilità.

L’iniziativa nasce nel 2022 dall’incontro tra Labor-b, pioniera di questi progetti in Italia, e la BIOLCHIM SPA, e ha visto il coinvolgimento strategico della COOPERATIVA 2A SOCIAL, del Sindaco del Comune di Medicina Matteo Montanari e degli Uffici di Collocamento Mirato di Bologna dell’Agenzia regionale per il lavoro Emilia-Romagna.

BIOLCHIM SPA è stata la prima azienda privata a rispondere all’appello, sponsorizzando la manutenzione dei Giardini Pubblici di via Oberdan a Medicina, considerati il cuore della vita sociale delle famiglie e dei bambini del territorio. Grazie al progetto la cooperativa procederà all’inserimento lavorativo immediato di una persona per la manutenzione dei giardini, con prospettive di ulteriori assunzioni.

In aggiunta, il contributo dell’azienda migliorerà la manutenzione di questa area verde pubblica, rendendola più accogliente per la comunità. Per Labor-b questo progetto rappresenta un ulteriore successo, dopo due iniziative analoghe già avviate in altre Regioni ed altre in fase di realizzazione, dimostrando la capacità di abbinare adempimenti a politiche di responsabilità sociale d’impresa.

Un’attività che parte dalla nostra consulenza strategica e produce esiti di utilità sociale è per noi il risultato più bello di questo progetto, di cui siamo orgogliosi” commenta così Andrea Cantini, Key Account Sales Manager di Labor-b.

L’unione di forze tra azienda, pubblica amministrazione, società di consulenza, cooperativa sociale e uffici di collocamento ha realizzato un progetto che pone al centro la cura dell’ambiente, l’inclusione sociale e l’assolvimento agli obblighi previsti dalla L.68/99 con ricadute positive per il territorio e la sua comunità.

Marco Piva, Senior HR Manager EMEA di Huber AgroSolutions: “La nostra Società madre, la J.M. Huber Corporation, fonda tutte le proprie decisioni aziendali su principi imprescindibili quali il Rispetto per le Persone, l’Eccellenza Operativa, l’Etica aziendale e la Sostenibilità. Come parte di Huber AgroSolutions quindi Biolchim si unisce con orgoglio a questo impegno, offrendo tramite questo progetto innovativo un servizio alla comunità locale e promuovendo nuove forme di inclusione sociale”.

Massimo Bonetti, Assessore all’Ambiente e Urbanistica del Comune di Medicina: “Un progetto innovativo che promuove l’inserimento lavorativo di persone con disabilità in attività di interesse pubblico. É il primo progetto di questo tipo in Emilia-Romagna nato dalla collaborazione tra pubblico e privato, replicabile anche alle diverse realtà del territorio”.

Daniele Steccanella, Cooperativa 2A SOCIAL: “La nostra mission è l’inserimento lavorativo di persone con disabilità, poterlo fare sul territorio di Medicina nella manutenzione di un’area verde pubblica su incarico di un’azienda socialmente responsabile come Biolchim, ci riempie di soddisfazione e ci motiva a fare sempre meglio il nostro lavoro”.

Dott.ssa Claudia Romano, Responsabile CM Bologna dell’Agenzia regionale per il lavoro Emilia-Romagna: “Per noi è stata un’esperienza pilota che rappresenta sicuramente un’opportunità di inclusione per le persone più fragili, quelle che non riuscirebbero altrimenti ad inserirsi nel contesto produttivo locale. Ci aspettiamo possa essere replicata in altre aziende del territorio”.