Alluvione
(©Shutterstock.com)

Fondi per alluvione 2023 e emergenza abitativa

Durante l’ultima seduta del Consiglio comunale, l’assessore Matteo Cavalieri ha presentato la necessità di apportare variazione al Bilancio di previsione 2024/26 al fine di adeguarlo all’effettivo andamento di bilancio, per ciò che attiene le entrate e delle spese.

A fronte di maggiori entrate per contributi regionali e trasferimenti dallo Stato di fondi dovuti al comune, le principali uscite riguardano interventi per l’acquisto di arredi e dotazioni per i nuovi alloggi legati all’emergenza abitativa finanziati dai fondi PNRR di via Angelelli e via Bondanello, per €. 120.000, e il finanziamento per €. 20.000 di un bando destinato ai residenti nella zona di Castello, colpita dall’alluvione del maggio 2023, per aiutare i soggetti privati nell’acquisto di barriere antiallagamento da porre sulla soglia delle abitazioni: uno strumento meccanico di contenimento dei danni che ha già dimostrato la sua efficacia in tante località del territorio italiano.

Per quanto riguarda gli interventi per tutelare la frazione di Castello, che in occasione di condizioni meteo avverse legate ad abbondanti precipitazioni, ciclicamente subisce danneggiamenti alle strutture pubbliche e private, l’amministrazione comunale ha deciso di procedere ad uno studio idraulico della località Castello al fine di analizzare in modo definitivo la situazione ed individuare eventuali criticità: a fine  2023 è stato affidato un incarico ad uno studio specializzato, i risultati della ricerca sono attesi a breve.