Miriam Ridolfi
(©Ufficio Stampa Comune Bologna)

La biblioteca di pubblica lettura di via Legnano prende il nome di Miriam Ridolfi per ricordarne il ruolo

La biblioteca comunale pubblica lettura di via Legnano 2, nel quartiere Borgo Panigale – Reno, da oggi cambia la sua denominazione e viene intitolata a Miriam Ridolfi. Il nuovo nome sarà Biblioteca Borgo Panigale – Miriam Ridolfi.

A un anno dalla scomparsa, avvenuta nel maggio del 2023, la città di Bologna vuole rendere omaggio a una figura importante della sua storia recente, scegliendo di intitolarle un luogo della conoscenza, una delle biblioteche che in vita aveva amato, animato e con le quali aveva attivamente collaborato, contribuendo a valorizzarne il ruolo sociale e di inclusione.

Miriam Ridolfi è stata protagonista della storia amministrativa della città negli anni Ottanta, instancabile testimone dell’impegno sociale, cittadina attiva nella promozione della memoria.

Il 2 agosto 1980 era assessora al Decentramento della giunta del sindaco Renato Zangheri e a lei si deve l’importantissimo ruolo di coordinamento delle azioni di soccorso immediatamente dopo la Strage della Stazione. In seguito, ha fattivamente contribuito alla fondazione dell’Associazione dei familiari delle vittime e si è prodigata perché il ricordo di quanto accaduto, le storie delle persone uccise, l’impatto della tragedia sulla città fossero ricordati e trasmessi alle nuove generazioni di ragazze e ragazzi.

Miriam Ridolfi è stata protagonista anche del mondo della scuola, dirigendo per quasi vent’anni una delle scuole secondarie più note di Bologna, il Liceo Scientifico Statale Augusto Righi. Al sapere libero e accessibile a tutte e tutti ha dedicato anni di impegno ed energie, collaborando con le biblioteche comunali che riteneva bene comune, fondamentali presidi di cultura e socialità sul territorio.

Il progetto Educare per educarci al rispetto di sé e dell’altro. Un cammino continuo e sempre nuovo raccoglie le numerose Storie di Miriam, brevi testi e opuscoli in cui per vent’anni ha condiviso e generosamente messo a disposizione (nelle biblioteche Lame – Cesare Malservisi, Casa di Khaoula, Corticella – Lugi Fabbri) impressioni, suggerimenti e stimoli. È lei stessa, a gennaio 2023, a definirle come segue: “Si è trattato di brevi storie nel campo, ‘arato’ fin da bambina, dell’educazione mia e degli altri che sentivo come ‘vocazione’ impellente e alla quale ho riservato tutte le mie forze, anche a scapito di un equilibrio sempre necessario”. Le storie sono state raccolte nelle 550 pagine del volume Una storia al mese 2002/2022 (Pendragon, 2023). Per la stessa casa editrice ha pubblicato anche Il 2 agosto è di tutti (2020).

La biblioteca Borgo Panigale – Miriam Ridolfi è una biblioteca di informazione generale, che offre il prestito di libri e materiale multimediale, la consultazione di riviste e quotidiani, postazioni studio, connessione a internet. È dotata di una sezione dedicata e specificamente strutturata per bambine e bambini, ragazze e ragazzi e si pone l’obiettivo di soddisfare le esigenze informative delle persone che la frequentano, con un particolare riguardo alle istanze che possono emergere dal territorio di appartenenza, e in sinergia con enti, istituti e associazioni che vi operano. Al contempo opera in rete e collabora con gli istituti centrali e alle iniziative organizzate a livello cittadino, regionale e nazionale.

Grande attenzione a tutte le età e alle fasce di popolazione più fragili viene posta nel servizio e nelle attività svolte quotidianamente.
La biblioteca acquista e cataloga il patrimonio librario e multimediale, e il 90% di tale patrimonio è a scaffale aperto. Organizza e ospita iniziative, corsi, mostre. Nel 2023 ha registrato oltre 27.000 ingressi ed effettuato oltre 26.000 prestiti.