Coltello aggressione piazza Scaravilli Bologna
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

Un 26enne è stato ferito al braccio con un coltello

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Bologna un 29enne straniero per porto abusivo di armi e lesioni personali aggravate.

La denuncia è scaturita a seguito di un intervento dei Carabinieri in Piazza Antonio Scaravilli, una zona frequentata dagli studenti e purtroppo anche dai malviventi, dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. Potrebbe essere questa una delle cause che ha scatenato una violenta lite tra due stranieri che ha attirato l’attenzione dei passanti, i quali hanno avvisato subito i Carabinieri telefonando al 112.

Appresa la notizia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti, identificando tre persone, il presunto aggressore, 29enne, disoccupato, domiciliato in un centro cittadino di accoglienza notturna e due altri stranieri, la vittima, 26enne e un suo amico 25enne, che ha assistito ai fatti.

Il 26enne, ferito al braccio da un fendente, è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato al pronto soccorso in codice di media gravità, mentre il 29enne è stato medicato a seguito di alcune ferite più lievi alle mani.

Il coltello, lungo 32 cm, con una lama di 20 cm, è stato trovato nelle vicinanze dai Carabinieri, che lo hanno sequestrato. Per i Carabinieri non è stato possibile acquisire le immagini della videosorveglianza pubblica perché gli involucri dei dispositivi erano stati precedentemente imbrattati con la vernice, allo scopo di oscurare le telecamere, con tutta probabilità dai partecipanti alle manifestazioni dell’ultimo periodo.