Lavori interramento ferrovia Bologna
(©Ufficio Stampa Comune Bologna)

Previste modifiche alla viabilità e parcheggi. Da metà giugno chiusa Via Libia

Dopo la rimozione delle rotaie, le indagini archeologiche ed altre attività preliminari di cantiere effettuate nei mesi scorsi, sono entrati nel vivo i lavori di interramento della linea ferroviaria regionale Bologna-Portomaggiore nelle tratte San Vitale-Rimesse e Via Larga.

Nella zona Ponte Bentivogli – Via Libia – Via Scipione dal Ferro è stata avviata la realizzazione delle opere provvisionali (paratie di micropali e diaframmi) funzionali al successivo spostamento dei sottoservizi (in particolare quelli fognari) presenti nelle tratte.

L’interramento porterà benefici in termini di fluidificazione e sicurezza del traffico ferroviario e veicolare e di qualità urbana: i passaggi a livello scompariranno e al posto dei vecchi binari troveranno spazio verde pubblico, piste ciclabili e nuovi parcheggi.

Il progetto, finanziato all’interno di PIMBO e diretto dal Comune di Bologna in qualità di beneficiario del finanziamento, è realizzato da FER – Ferrovie Emilia Romagna srl, in qualità di Stazione appaltante. L’intervento ha un costo complessivo di circa 76 milioni di euro, di cui 52 finanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, 18,5 dalla Regione Emilia-Romagna e 5,5 dal Comune di Bologna.

La maggior parte delle aree interessate dal cantiere dell’interramento sono già state delimitate e resteranno permanenti lungo tutta la zona della tratta ferroviaria interessata fino alla conclusione dell’opera, senza produrre variazioni alla circolazione stradale.

Quando i lavori si svolgono in corrispondenza degli attuali punti di incrocio fra strada e ferrovia (passaggi a livello di Via Fabbri, Via Libia, Via Rimesse, Via Cellini e Via Larga) è inevitabile che si verifichino impatti temporanei sulla viabilità locale per il periodo tecnicamente necessario per permettere l’esecuzione delle lavorazioni.