Bologna CC Indipendenza
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

Gli interventi delle forze dell’ordine sono mirati a contrastare la criminalità che caratterizza da tempo questi due luoghi

Continua l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna al Parco della Montagnola, una zona oggetto di azioni volte alla commissione di reati, come emerso nei fatti di cronaca dei giorni scorsi.

Centinaia di persone identificate negli ultimi giorni dai Carabinieri della Compagnia Bologna Centro che hanno passato al setaccio il più antico giardino cittadino e Piazza XX Settembre, rassicurando con la loro presenza famiglie e bambini, ma mettendo a disagio coloro che gravitano in zona per commettere crimini: spacciatori di sostanze stupefacenti, rapinatori, borseggiatori etc.

Nella rete dei controlli è incappata una vecchia conoscenza dei Carabinieri, un 40enne straniero con precedenti di polizia in materia di droga.

Il 40enne è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Bologna Indipendenza in esecuzione di un aggravamento della misura cautelare in corso del divieto di dimora nella Città metropolitana di Bologna, con la custodia cautelare in carcere. Un provvedimento emesso dalla Corte D’Appello di Bologna, su richiesta del Procuratore Generale.

La conferma della tendenza a delinquere del soggetto, è arrivata con i 7.3 grammi di una sostanza stupefacente del tipo hashish e 500 euro in contanti che aveva in tasca. Quanto rinvenuto è stato sequestrato dai Carabinieri che hanno informato la Procura della Repubblica di Bologna.

Al termine degli atti, il 40enne è stato arrestato e tradotto presso la Casa circondariale – Rocco D’amato di Bologna. L’arresto dell’uomo è il sesto che i Carabinieri della Compagnia Bologna Centro hanno eseguito nella zona interessata dai controlli da inizio mese.