Irma Ortolani 100 anni 2024 Imola
(©Ufficio Stampa Comune Imola)

A formularle gli auguri a nome della Città di Imola e consegnarle la medaglia dei centenari è stato il sindaco Marco Panieri

Quando è nata, il 25 aprile 1924, non avrebbe immaginato che proprio il 25 aprile sarebbe poi diventata una data simbolo per l’Italia. La signora Irma Ortolani ha compiuto e festeggiato i 100 anni proprio il 25 aprile scorso, nell’affetto dei famigliari e degli amici, mentre a formularle gli auguri a nome della Città e consegnarle la medaglia dei centenari è stato il sindaco Marco Panieri.

Nata a Castel Guelfo, in una numerosa famiglia a mezzadria, in dieci tra fratelli e sorelle, da bambina ha frequentato le scuole elementari per poi cominciare fin da ragazza ad andare a lavorare nelle risaie del ferrarese. Una vita dura, con i campi che si raggiungevano in bicicletta. “Quando foravano, scattava la solidarietà fra le mondine: c’era chi la caricava sulla bici e chi portava la bicicletta forata fino alla risaia” spiega la figlia Ivonne Battilani, nel riportare il racconto che le faceva la mamma.

Poi nel 1947 il matrimonio con Dino Battilani, il trasferimento a Casola Canina e la nascita della figlia Ivonne Battilani, sempre continuando a lavorare in campagna. Nel 1960 il trasferimento a Imola e il nuovo lavoro come donna di servizio. “La sua grande passione è sempre stato il ballo. Amava ballare e ha continuato per anni, anche dopo sposata, ad andare all’Enal Danze (ex Circoli). Mazurca, valzer e polka non avevano segreti per lei” fa sapere la figlia che aggiunge: “mia mamma è sempre stata una donna molto relisiosa. Ci diceva sempre che ‘non era domenica se non si andava a messa’”. Oggi continua a tenersi aggiornata, guardando la televisione.