Volante carabinieri 112
(Ufficio Stampa Carabinieri)

L’uomo, 53enne, è stato arrestato per aggressione ai Carabinieri e poi rimesso in libertà

I Carabinieri della Tenenza di Medicina hanno arrestato un 53enne italiano, incensurato, per resistenza a un pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e danneggiamento.

È successo negli uffici della caserma di via Aurelio Saffi, dove il 53enne si era recato, su invito dei militari che gli dovevano notificare un provvedimento della motorizzazione civile.

Di fronte all’amara sorpresa della sospensione della patente di guida per “punti esauriti”, il 53enne si è arrabbiato, ha danneggiato un monitor dell’ufficio e ha aggredito due Carabinieri che stavano tentando di tranquillizzarlo, trattandosi di un provvedimento amministrativo.

Le urla hanno richiamato l’attenzione di altri Carabinieri che si trovavano in caserma, i quali sono intervenuti arrestando il 53enne. Soccorsi dai sanitari del 118, i due Carabinieri sono stati medicati e dimessi con prognosi di tre giorni.

Su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Bologna, il 53enne è stato trattenuto in camera di sicurezza. In sede di giudizio per direttissima, l’arresto è stato convalidato e il 53enne è stato rimesso in libertà.