Logo Tourde France
(@Radu Razvan/Shutterstock.com)

Nelle strade interessate dal percorso della carovana gialla, in programma domenica 30 giugno, saranno rimossi dal giorno precedente 700 cassonetti e 500 cestini

Per qualche ora, nel pomeriggio di domenica 30 giugno, le strade tra Imola e Bologna saranno sotto gli occhi del mondo sportivo grazie al passaggio del Tour de France. La seconda tappa della carovana gialla, che partirà da Cesenatico, attraverserà una serie di comuni del territorio metropolitano di Bologna, prima del traguardo fissato in via Irnerio a Bologna: Imola, Dozza, Castel San Pietro Terme, Ozzano dell’Emilia, San Lazzaro di Savena e Pianoro.

Tra le misure messe in campo per accogliere il Tour de France, anche Hera farà la sua parte con una serie di servizi speciali per garantire pulizia e sicurezza.

In particolare, sabato 29 giugno, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza e ordine pubblico, la multiutility rimuoverà 700 cassonetti e 500 cestini lungo tutto il percorso interessato dal passaggio della carovana tra Imola e Bologna. Sui contenitori sarà applicato un avviso che informa dello spostamento temporaneo.

I contenitori saranno poi ricollocati nelle rispettive posizioni tra il pomeriggio di domenica 30 giugno e la giornata di lunedì 1 luglio. Per conferire i rifiuti in questo periodo di tempo, i cittadini potranno utilizzare i contenitori collocati nelle strade adiacenti a quelle interessate dal passaggio del Tour de France. Per assicurare il servizio, oltre al personale normalmente impiegato, Hera si avvarrà di altre 84 persone sia interne che esterne all’azienda, con 22 mezzi aggiuntivi.

Servizi straordinari di pulizia sono inoltre previsti lungo tutto il percorso, oltre che in Montagnola e in Piazza VIII Agosto, dove è allestito il village a disposizione dei tifosi e di tutti gli appassionati, in attesa della volata finale in via Irnerio.