Carabiniere
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

Tre uomini denunciati dai Carabinieriper ricettazione in concorso

I Carabinieri della Stazione Bologna Navile hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Bologna un 18enne, un 25enne e un 30enne, stranieri, residenti a Bologna, per ricettazione in concorso.

La denuncia è scaturita da un furto in abitazione accaduto qualche sera fa ai danni di una famiglia residente in un appartamento di via Ferrarese. Tra la refurtiva asportata, i malviventi si erano appropriati anche di un paio di cuffie senza fili per smartphone di ultima generazione che consentono di essere ritrovate da lontano in caso di smarrimento o furto.

Ed è quello che ha fatto il proprietario delle cuffie, 41enne italiano, attivando la funzione che gli ha consentito di localizzarle in via Giacinta Pezzana. Raggiunta la destinazione unitamente alla moglie, l’uomo ha avuto l’accortezza di non prendere altre iniziative rischiose, notando che le cuffie rubate erano diventate oggetto di una trattativa tra persone sospette che stavano per allontanarsi su un’auto. A quel punto, il 41enne si è messo all’inseguimento del mezzo senza farsi notare e ha telefonato ai Carabinieri per informarli dell’accaduto.

Rintracciatati poco dopo dai Carabinieri in Viale Aldo Moro, i tre soggetti a bordo dell’auto sospetta sono stati raggiunti e indentificati nei tre stranieri, in seguito denunciati per ricettazione in concorso. Le cuffie sono state recuperate dai Carabinieri.