Ford Ranger 4x4 per protezione civile ER
(©Ufficio Stampa Regione Emilia-Romagna)

Investimento di 600mila euro per affrontare in modo sempre più efficace le emergenze

Dieci nuovi fuoristrada a disposizione del sistema di Protezione civile per intervenire con efficacia e rapidità contro gli incendi nei boschi.

Con la consegna dei mezzi operativi ai volontari delle organizzazioni dei coordinamenti di Parma, Modena, Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Rimini e di Federgev si arricchisce la dotazione per le attività di prevenzione e controllo nel contesto della campagna antincendio boschivo 2024 che coinvolge l’intero sistema regionale di protezione civile, con tutte le associazioni di volontariato convenzionate con l’Agenzia di Protezione civile regionale.

In particolare, si tratta di Ford Ranger 4×4 – euro 6.2 – completi di modulo di spegnimento boschivo scarrabile, serbatoio da 650 litri e pompa Wick, per un valore complessivo di circa 600mila euro. Questa la distribuzione sul territorio regionale: due nel modenese, riminese e Forlì-Cesena oltre ad un mezzo a Federgev e a tutti gli altri territori interessati dal provvedimento.

“L’antincendio boschivo è una delle priorità della protezione civile regionale nel periodo estivo– afferma Irene Priolo, vicepresidente con delega alla Protezione civile-. La disponibilità di questi nuovi mezzi, assieme al lavoro di squadra deI volontariato che opera con il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, rafforza il sistema di protezione per la maggiore sicurezza della popolazione e del patrimonio forestale. Resta sempre prioritario l’impegno da parte di tutti i cittadini di prestare la massima attenzione a comportamenti che possono provocare rischi di incendi”.  

La fornitura ritirata ieri è la prima di un progetto più ampio finanziato dal Dipartimento nazionale di Protezione civile, per complessivi 1,3 milioni di euro, per potenziare la capacità operativa di prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi.

Le prossime consegne, che avverranno entro l’anno, prevedono l’arrivo di tre autocarri allestiti con cisterna e modulo di spegnimento ad alta prevalenza e capacità, tre moduli di spegnimento boschivo e più di 300 dispositivi di protezione individuale, tute e caschi antincendio, per i volontari.

Le acquisizioni sono state realizzate dalle organizzazioni di volontariato del territorio con la supervisione dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile in collaborazione con il Centro servizi regionale del volontariato.