Street Food Gambero Rosso 2022
(Ufficio Stampa Gambero Rosso)

E’ stata presentata ieri la settima edizione del manuale che contiene i migliori indirizzi su dove acquistare il “cibo da strada”

Lo street food è un fenomeno che non accenna a scemare, nonostante tutte le vicissitudini di questi ultimi mesi. Il cibo di strada è per definizione da asporto, semplice da acquistare e veloce da mangiare, quanto mai di attualità in questo momento storico.

Non sono mancati momenti di difficoltà a causa dell’annullamento della primavera eventi, sagre, festival mettendo alla prova i gestori dei food truck. Ma la reazione è stata pronta e in molti hanno reagito con servizi di delivery oppure trasferendosi in grandi spazi aperti come i parchi cittadini. Quest’edizione della guida presenta molte novità interessanti: nuovi format, locali “etnici” di ottimo livello e grandi cuochi sempre più coinvolti nel settore. Oltre al premio Street Food da Chef, tra le pagine anche i nomi noti che hanno aperto attività dedicate al cibo di strada. 

“Qualità dell’offerta e tradizione: anche quest’anno presentiamo il meglio del panorama del cibo di strada italiano – spiega Paolo Cuccia, Presidente di Gambero Rosso – Una tendenza enogastronomica in continua evoluzione che coinvolge sempre più spesso anche le cucine più rinomate con continue contaminazioni, ma senza dimenticare la nostra cultura e la nostra storia.” 

Una guida che celebra uno dei patrimoni della nostra tradizione enogastronomica – continua l’Amministratore Delegato Luigi SalernoUn settore che si sta evolvendo anche grazie alla continua e costante attenzione ai prodotti di qualità made in Italy.”

Fra gli oltre 600 indirizzi presenti, i 20 nuovi campioni regionali e i due premi speciali: Street Food da Chef, per la rielaborazione inedita di un piatto tipico dello street food nell’alta cucina, e Street Food on the road, dedicato alla migliore proposta di cibo di strada itinerante, non potevano certo mancare i luoghi da non perdere in Emilia Romagna.