Daniele Silvestri
(Ufficio Stampa Comune di Imola)

Appuntamento sabato 4 settembre, dalle ore 22, in piazza Matteotti

Il concerto principale della venticinquesima edizione di Imola in Musica è affidato alla canzone d’autore di Daniele Silvestri.In piazza Matteotti, sabato 4 settembre, alle ore 22.00 inizierà il grande spettacolo, che fa parte del Tourbinario Summer 2021 dell’artista romano, un itinerario tra Festival, Arene e Teatri all’aperto, che regalerà al pubblico versioni inedite dei brani più amati di Silvestri. “Binario” come aggettivo, nel dualismo delle formazioni e della sua essenzialità, ma “binario” anche come sostantivo, come rotaie di un viaggio che può portare in più direzioni: questa tournée vuole essere una sorpresa per il pubblico. “A occhio e croce sarà un’estate trafficata, finalmente. Io non saprei cosa scegliere. Ecco, diciamo che sono contento di averla ulteriormente intasata ed eventualmente complicato le scelte. In caso, sappiate che il mio sarà un tour semplice, direi quasi… binario. Che sia una bella estate per tutti!“, ha scritto Daniele Silvestri in un suo post.

La cifra stilistica di Daniele Silvestri coniuga la ricerca di una nuova canzone d’autore con il riscontro del grande pubblico, mescolando talento e tradizione, leggerezza espressiva e impegno civile, come testimoniano canzoni quali Cohiba, Il mio nemico, L’appello, Quali alibi, A bocca chiusa, La mia casa, al fianco di evergreen come Le cose in comune, Occhi da Orientale, Testardo, Salirò, La Paranza, per citarne alcune. Le sue partecipazioni a festival popolari hanno sempre lasciato un segno, grazie alla singolare impronta che le contraddistingue: mai sopra le righe, ma sempre sorprendenti.

I tantissimi riconoscimenti ricevuti (Premio Tenco, David di Donatello, Recanati, Amnesty Italia, Grinzane-Cavour, Carosone per citarne alcuni) costituiscono un’ulteriore conferma della sua attenzione verso l’altro, dello sguardo, della parola e dell’azione sempre vigili sul presente, solidali, lucidi, generosi. Nascono così i numerosi progetti costruiti con e per Onlus anche molto diverse tra loro: Movimondo in Mozambico, Agende Rosse, CUAMM, Every Child is my Child – di cui è cofondatore – tra le altre.

I suoi testi sono spesso acrobazie linguistiche balzate fuori dagli otto album in studio: Daniele Silvestri (1994), Prima di essere un uomo (1995), Il dado (1996), Sig. Dapatas (1999), Unò-dué (2002), Il latitante (2007), S.C.O.T.C.H. (2011) e Acrobati (2016).

Il 3 maggio 2019 è uscito il suo ultimo disco La Terra sotto i piedi, che contiene anche Argentovivo, brano presentato al Festival di Sanremo dello stesso anno e vincitore del Premio della Critica “Mia Martini”, Premio della Sala Stampa Radio – Tv “Lucio Dalla e del Premio Miglior Testo “Sergio Bardotti”.

Modalità di accesso al concerto – Per il concerto di Daniele Silvestri sono allestiti 1.200 posti a sedere, all’interno di un’area appositamente transennata, preassegnati su prenotazione e gratuiti. E’ possibile effettuare la prenotazione tramite il portale www.vivaticket.com. Il biglietto è elettronico, scaricabile sul proprio dispositivo mobile e stampabile in formato cartaceo. La prenotazione può essere effettuata per massimo due posti alla volta con obbligo di biglietto nominativo non cedibile ad altre persone. Le persone con disabilità motorie avranno posti assegnati, anche con eventuale accompagnatore.

Il concerto inizia alle ore 22.00 e l’ingresso ai posti a sedere è previsto a partire dalle ore 20. Sono allestiti tre ingressi all’area transennata, nei quali verranno effettuati i controlli: per accedere a questa area, con i posti a sedere, sarà obbligatorio esibire al personale incaricato il Green Pass e il biglietto prenotato. L’utilizzo per entrambi del formato elettronico scaricato sul proprio smartphone snellirà le procedure di controllo ed ingresso.

Una volta seduto, il pubblico potrà abbassare la mascherina.

Si raccomanda il rispetto delle normative di sicurezza sul distanziamento sociale e, in via precauzionale, l’utilizzo della mascherina anche negli spostamenti, lungo le strade, tra un evento e l’altro. Tutti gli spettatori che sostano nel centro storico e che si fermano nelle piazze durante i concerti dovranno essere in possesso del Green Pass:a questo proposito, potranno essere effettuati controlli a campione, parte delle forze dell’ordine, per verificare il possesso del Green Pass.