Festival poesia ragazzi Castel Maggiore
(Ufficio Stampa Comune Castel Maggiore)

Tanti gli appuntamenti in programma nella rassegna giunta alla sua terza edizione

Dal 21 al 24 ottobre 2021, a Castel Maggiore, Accademia Drosselmeier di Bologna e libreria Lèggere Leggére organizzano per il terzo anno consecutivo il Junior Poetry Festival.

Nato nel 2018 con il sostegno del Comune di Castel Maggiore e dell’Unione Reno Galliera, è il primo festival internazionale di poesia per ragazzi in Italia. Nell’anno in cui la Bologna Children’s Book Fair ha inaugurato una sezione speciale del BolognaRagazzi Award dedicata alla poesia, abbiamo voluto realizzare un festival di altissimo livello e davvero internazionale, invitando alcuni dei protagonisti più interessanti della poesia per bambini e ragazzi in Italia e in Europa.

Tra gli ospiti Mar Benegas dalla Spagna e Joseph Coelho dalla Gran Bretagna e dall’Italia Chiara Carminati, Nicola Cinquetti, Giusi Quarenghi, Margherita Rimi, Silvia Vecchini. Gli appuntamenti in programma comprendono reading, presentazioni, formazione per insegnanti, workshop di scrittura poetica ed esplorazione della relazione tra parola poetica e altre arti.

Gli eventi saranno dedicati ad un pubblico differenziato: nella serata inaugurale, realizzata con il sostegno di Coop Alleanza 3.0, la psicoterapeuta e poetessa Margherita Rimi racconta agli adulti il suo libro Il popolo dei bambini, un’analisi del ruolo dei piccoli nella società, a cavallo tra saggio e poesia.

Segue, al venerdì, una serata sulla poesia iberoamericana aperta a tutti, guidata da Benegas e dagli studenti dell’IISS Keynes di Castel Maggiore. Al sabato centro della giornata sarà la tavola rotonda sui laboratori di poesia a scuola, momento di confronto prezioso per gli autori presenti.

Non mancheranno proposte per le famiglie, quali la biciclettata poetica sul territorio di Castel Maggiore. Altre iniziative si terranno nelle scuole: decine di interventi delle “Brigate Poetiche” porteranno la sorpresa della poesia a bambini e ragazzi, mentre gli studenti del Keynes saranno impegnati in un progetto di traduzione editoriale di poesia. 

La direzione artistica del festival è di Bernard Friot, francese, poeta e scrittore, traduttore, attivista della letteratura per ragazzi e premio Andersen nel 2019 come Protagonista della cultura dell’infanzia. Friot ha espresso lo spirito che anima l’evento nel suo decalogo dei Diritti Universali alla Poesia (il cui testo è disponibile sul sito del festival in quattro lingue). Tra gli altri: “Tutti hanno il diritto di fare esperienza della poesia, genere accessibile, aperto, democratico.” 

Programma completo del festival sul sito www.juniorpoetryfestival.it