Cartolina sala musica

Un programma di visite guidate, mostre e incontri per scoprire il nuovo spazio dedicato alla popular music di Bologna e il sistema musicale della città

Dal 2 dicembre prendono il via le attività della Sala della Musica, il nuovo spazio dedicato al racconto della popular music di Bologna al secondo piano di Salaborsa.Nel corso delle settimane si alterneranno visite guidate tematiche, incontri e mostre temporanee.

Le visite guidate sono volte alla scoperta del percorso permanente attraverso i protagonisti e i luoghi che hanno fatto la storia della musica recente, e saranno condotte da Riccardo Negrelli, co-curatore del progetto di Sala della Musica (16 dicembre, 13 e 20 gennaio).

Gli incontri saranno dedicati ad alcune best practice del sistema musicale della città: il 9 dicembre l’Orchestra Senzaspine racconterà la propria esperienza di produzione di un’opera partecipata; il 21 dicembre l’Antoniano racconterà il percorso che porta alla trasmissione televisiva dello Zecchino d’Oro e il 27 gennaio il Conservatorio di Bologna parlerà degli sbocchi professionali legati allo studio della musica elettronica. 

La prima delle nuove mostre temporanee nella sala dedicata agli approfondimenti monografici sarà Play the future. Un viaggio bellissimo con lo Zecchino d’Oro, una mostra-gioco a misura di bambino a cura dell’Antoniano (inaugurazione 2 dicembre).

Tra le anticipazioni del programma di febbraio, dopo il grande successo dell’evento del 2020, una serata speciale in occasione del Festival di Sanremo.

La rassegna è organizzata dall’Ufficio Industrie creative e musica del Comune di Bologna nell’ambito delle azioni di Bologna città della musica UNESCO, in collaborazione con Istituzione Biblioteche; l’inizio di tutte le attività è alle ore 17.30, l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, con Green Pass.
Per info: cittadellamusica.comune.bologna.it[email protected]