Bologna-libri-biblioteche
(Shutterstock.com)

Il primo appuntamento itinerante nelle biblioteche della rete Specialmente in biblioteca è il 24 gennaio

Leggere, confrontarsi, conoscere, arricchire la propria opinione attraverso lo scambio di idee e visioni con altre persone. Questo succede nei gruppi di lettura, occasioni di confronto aperte a tutt e tutti su libri e letture condivise.

Da gennaio 2022, Specialmente in biblioteca – le rete delle biblioteche specializzate di Bologna nata nel 2015 che attualmente comprende 18 biblioteche (comunali, d’ateneo, regionali, metropolitane e private), specializzate in diversi ambiti disciplinari e su diverse tematiche – propone un gruppo di lettura aperto e itinerante, con un percorso che attraversa le biblioteche specializzate di Bologna. Gli incontri avranno cadenza mensile tra gennaio e giugno 2022, ogni volta in una biblioteca differente.

Attualità della memoria è il tema scelto per questo primo percorso, suddiviso in sei incontri: una volta al mese, ogni volta in una biblioteca differente della rete, tra scaffali e pareti che custodiscono patrimoni immensi dedicati a storia, politica, religione, educazione, psicologia, disabilità, intercultura, identità di genere, musica, cinema e tanto altro ancora.

Ogni biblioteca ha scelto un libro inerente al tema e in relazione alla propria specializzazione, facendo attenzione che il testo sia disponibile al prestito nelle biblioteche, al prestito digitale su EmiLib e in vendita nelle librerie per permettere il massimo accesso alla lettura e alla partecipazione. Le proposte di lettura – saggio/pamphlet, testimonianze/memoir, romanzo storico/biografico – sono state pensate anche per un pubblico non specialistico con l’intento di aprire, far conoscere e promuovere patrimoni, servizi, risorse disponibili in queste biblioteche a tutte le persone possibili interessate.

Ogni incontro sarà introdotto dal bibliotecario o dalla bibliotecaria che accoglie e presenta la biblioteca e introduce brevemente il libro proposto. Successivamente, la parola passerà a Claudia Antonini – fino a qualche mese fa responsabile della Biblioteca dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna – che si è offerta di condurre in qualità di guida/coordinatrice questo primo percorso in tutte le sei tappe nelle varie biblioteche. Alcuni incontri saranno anche arricchiti dalla presenza di ospiti speciali e intrecceranno alcune attività proposte dalle biblioteche, una possibilità in più per valorizzare le tante possibilità offerte.

Per partecipare è sufficiente inviare una mail alla singola biblioteca. L’adesione è libera e permette a chiunque di scegliere secondo i propri interessi e motivazioni, iscrivendosi singolarmente alle sei tappe del percorso; è possibile partecipare anche se non si è letto il libro, solo per ascoltare o partecipare alla discussione. È importante prenotare perchè i posti disponibili per ogni tappa sono al massimo 25. Nel caso di impossibilità a organizzare il gruppo di lettura in presenza, l’incontro verrà organizzato online. Necessari Green Pass rafforzato e mascherina FFP2.

Questo nuovo gruppo di lettura promosso dalla rete Specialmente in biblioteca va ad arricchire la proposta dei tanti i Gruppi di lettura – GdL attivi a Bologna che si incontrano per confrontarsi attorno a un libro. Un insieme di occasioni preziose di conversazione, dove le persone si incontrano, parlano, si scambiano idee e riflessioni su una lettura condivisa, arricchendo la propria lettura individuale grazie a opinioni, considerazioni, osservazioni e proposte altrui, in un clima di ascolto e rispetto reciproco.

L’area Gruppi di Lettura è la sezione dedicata su pattoletturabo.it per presentare i Gdl del territorio: per ogni gruppo sono riportate le informazioni su percorsi, caratteristiche, incontri, sedi, letture in corso e letture passate. I GdL attivi in città sono di diverse tipologie, moderati e gestiti (da bibliotecari/e, librai/e, esperti/e, volontari/e) o autogestiti. Solitamente si incontrano una volta al mese e possono essere aperti a chiunque vuole partecipare o chiusi su prenotazione. Vengono ospitati nelle biblioteche, nelle librerie, negli spazi di associazioni, in case private, oppure online su i vari social/piattaforme.