Giorgio Bassi
(Ufficio Stampa Germanelli.com)

Dopo tante collaborazioni importanti, a fine Maggio esce il primo album del cantautore bolognese; presentazione al Bravo Caffè di Bologna

Martedi 31 Maggio esce “Sliding doors”, il primo album del cantautore bolognese Giorgio Bassi, disco che verrà presentato ufficialmente lo stesso giorno al prestigioso Bravo Caffè di Bologna con una formazione trio: Giorgio Bassi (voce), Renato Droghetti (pianoforte) e Leo Meconi (chitarra, giovane talento il cui “padrino musicale” è Dodi Battaglia e che ha suonato con Bruce Springsteen).

Dopo il buon riscontro ottenuto con il singolo “California Riccione” (etichetta SanLucaSound), presente nelle classifiche indipendenti radiofoniche, ecco che arriva il primo progetto discografico completo, un album che racchiude 10 canzoni scritte dall’artista, che vanta in passato anche molte collaborazioni importanti, una su tutte quella con il grande Pierangelo Bertoli.

“Sliding doors” è un disco dove il tema del titolo è costantemente presente: ogni giorno tutte le persone sono obbligate a prendere decisioni, scartando strade a favore di altre, succede sul lavoro, in amore, nel quotidiano accavallarsi di situazioni da gestire. Ogni canzone dell’Album ha una sua ben precisa identità, è una storia a sé.

Giorgio Bassi: “Quando nel 2020 è arrivato il “COVID” ed è stato deciso dalle autorità il primo “Lockdown”, io stavo cercando musicisti per un nuovo progetto da portare sui palcoscenici della mia città. Tutto rinviato, tutto fermo, tutto molto incerto. Unica risorsa tanto tempo a disposizione, che per un cantautore si traduce immediatamente in voglia di scrivere canzoni nuove. La mia produzione in quei giorni si è rivelata subito interessante e un po’ di ruggine accumulata negli ultimi anni se n’è andata piuttosto rapidamente. Forse è stato proprio allora che ha preso corpo il desiderio di fare finalmente un “disco tutto mio” ed è nata la decisione di mettere insieme 10 canzoni per “Sliding doors”. Ho incontrato Manuel Auteri, collega cantautore e musicista, proprietario della “SanLucaSound” che, parallelamente, produce artisti per l’omonima Etichetta discografica. Gli ho fatto ascoltare la mia produzione più recente e il suo “entusiasmo contagioso” mi ha convinto a portare avanti questa idea di un progetto discografico personale. Al progetto si è unito Renato Droghetti, suo principale collaboratore, grande arrangiatore e musicista davvero entusiasmante, sensibile, pieno di idee vincenti e particolarmente in sintonia con le mie atmosfere preferite

Le canzoni dell’album: Tira fuori un sogno, California Riccione, La luna di Mario (feat. Silvia Donati), Sliding Doors, La vita va spesa, Il tempo non ha tempo, Troppo buoni, Tra l’anima e il cuore, Parlami e Negli occhi della gente