Imola cimitero Piratello totem
Il cimitero del Piratello (@Ufficio Stampa Comune di Imola)

Visite, concerti e spettacoli al Piratello di Imola, alla Certosa di Bologna e in altri cimiteri dell’Emilia Romagna

Visite guidate, concerti, animazioni teatrali: sono tante le iniziative programmate anche in Emilia-Romagna per la Settimana alla Scoperta dei Cimiteri Europei 2022, la principale iniziativa promossa annualmente da Asce – Association of Significant Cemeteries in Europe – rete europea di realtà pubbliche e private costituitasi a Bologna nel 2001 e che ha come finalità la valorizzazione storica e artistica dei cimiteri come beni culturali, attraverso forme di cooperazione nelle attività di promozione, protezione, restauro e manutenzione.

La manifestazione, che quest’anno si svolge da lunedì 30 maggio al 5 giugno, coinvolge oggi circa 180 membri in 22 Paesi europei. In Emilia-Romagna ci saranno iniziative al Piratello di Imola, nella Certosa di Bologna e in quella di Ferrara, a San Cataldo di Modena, alla Villetta di Parma, al cimitero Monumentale di Cesena. Iniziative che si dispiegheranno anche nel giorni precedenti e successivi alla Settimana clou.

“Mi fa molto piacere questa ampia adesione – spiega l’assessore regionale alla Cultura e al Paesaggio, Mauro Felicori, che nel 2001 ha fondato Asce rimanendone presidente fino al 2007 – Questa associazione persegue l’obiettivo di riconoscere i cimiteri monumentali come parte fondamentale del patrimonio culturale europeo per storia, arte e architettura, al fine di tutelarli, valorizzarli, migliorarne la gestione. Questi luoghi sono spesso veri e proprio musei a cielo aperto: microcosmi della storia delle città, opera dei migliori architetti, concentrazioni senza pari della scultura del XIX e primo XX secolo. Proporrò alla Giunta regionale e all’Assemblea legislativa- aggiunge l’assessore- di inserirli nella legge regionale che si occupa di biblioteche, archivi, musei e beni culturali. Mi pare il modo migliore per aprire la Settimana Europea dei Cimiteri Storico-Monumentali”.