Bologna rassegna LIBERI 2022
(Ufficio Stampa LIBeRI)

Sei serate nella cornice suggestiva di Villa Pallavicini per incontrare i protagonisti della cultura, dello sport e dell’arte: al centro i temi della speranza, della libertà, le sfide dell’Europa ma anche il ricordo di Lucio Dalla, nel decennale della scomparsa

Dopo il buon risultato della prima edizione del 2021, dal 15 giugno al 21 luglio torna LIBeRI, la rassegna letteraria organizzata nel Parco “Villaggio della Speranza” di Villa Pallavicini nell’ambito della rassegna Bologna Estate. La “Cittadella della Carità”, come l’ha definita il Cardinale Zuppi, tornerà quindi a vestire i panni di “Cittadella dello sport, dell’arte e della cultura” raccontate per bocca dei protagonisti in sei serate ricche di emozioni e suggestioni.

Promossa dalla Fondazione Gesù Divino Operaio, con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Bologna e con il sostegno del Comune di Bologna, Emil banca, Maresca e Fiorentino, Sorce&Vannini, Petroniana Viaggi, ResArt, LIBeRI porterà sul palco un caleidoscopio di parole, emozioni e suggestioni: dall’ironia di Paolo Cevoli (in un frizzante e inedito confronto con la moglie Elisabetta Garuffi), alla poesia di Davide Rondoni, dallo sguardo sull’Europa di Romano Prodi al confronto fra Julian Carron e il Cardinale Matteo Zuppi, passando per l’affettuoso ricordo di Giorgio Comaschi e Michele Brambilla, nel decennale della scomparsa del grande Lucio Dalla.

L’esordio è però affidato a un altro anniversario, uno di quelli davvero cari agli italiani di tutte le età, di chi lo ha vissuto in diretta e di chi ne conosce la storia e le emozioni: il Mondiale di Spagna 1982, il “mundial” vinto dall’Italia 40 anni fa. A parlarne e ripercorrerne le suggestioni nella serata d’esordio di LIBeRi, mercoledì 15 giugno, saranno Matteo Marani, giornalista di Sky Sport e Presidente del Museo del calcio di Coverciano, ma soprattutto grande narratore delle emozioni del calcio, e Giovanni Galli, ex portiere degli Azzurri e campione del mondo 1982. Insieme a loro, tutti i presenti potranno viaggiare nei ricordi del “Mondiale che cambiò l’Italia”, rivivendo i momenti più famosi, riscoprendone le immagini più iconiche.

Tutte le serate, a ingresso libero, prenderanno il via alle 21.15 ma i cancelli di Villa Pallavicini saranno aperti fin dalle 19 per poter gustare le proposte degli stand gastronomici gestiti dalle famiglie ospiti del Villaggio della Speranza e per godere di uno spazio “family friendly” con ampie aree a disposizione per il gioco libero dei bambini.

Il programma completo di LIBeRI 2022

La rassegna, come anticipato, prenderà il via mercoledì 15 giugno con l’appuntamento dedicato al 40esimo anniversario del Mundial di Spagna 1982 raccontato da Matteo Marani e dall’ex-Azzurro Giovanni Galli. Secondo appuntamento mercoledì 22 giugno con Romano Prodi, con un dialogo dedicato a “Le immagini raccontano l’Europa”, ultima opera dell’ex premier con diversi spunti di stringente attualità. Martedì 28 spazio, invece, all’ironia tagliente e coinvolgente di Paolo Cevoli che salirà sul palco insieme alla moglie Elisabetta Garuffi per un inedito e frizzante confronto su “Lo spillo di Tosca”, opera autobiografica dell’imprenditrice romagnola fra storia, aneddoti e curiosità, rigorosamente in abito da sposa! Mercoledì 6 luglio sarà poi il turno di Giorgio Comaschi: l’attore e giornalista bolognese condurrà il pubblico nella Bologna di Lucio Dalla, indimenticabile artista scomparso 10 anni fa, dialogando con l’ex direttore di QN, Michele Brambilla. Martedì 12 luglio sarà invece protagonista l’uomo fra fede, spiritualità e impegno nella società. A parlarne, due relatori d’eccezione: il teologo spagnolo Julian Carron e l’Arcivescovo di Bologna, Card. Matteo Zuppi, moderati dalla giornalista Paola Bergamini. Spazio, infine, alla poesia per l’ultima serata della rassegna, giovedì 21 luglio con l’incontro con il poeta e scrittore Davide Rondoni per la presentazione dell’opera “Cos’è la natura? Chiedetelo ai poeti”.