Veduta Dozza
(©Simonetta Ragazzini)

Il Comune di Dozza conferma, come ogni anno, un ricco palinsesto estivo: si tratta di iniziative culturali e ricreative che l’ente promuove direttamente o a cui collabora

Tornano gli spettacoli di burattini all’interno del progetto “Strade 2022”, organizzati dalla cooperativa sociale onlus “il Mosaico” e con la direzione artistica delle Officine Duende: sono due appuntamenti, nelle serate dei martedì 5 e 26 luglio, come sempre presso piazza Libertà nella frazione di Toscanella. Nella stessa location avranno luogo le consuete quattro visioni del percorso circondariale “Cinema in Tour 2022”: le proiezioni di cinema all’aperto si svolgeranno nelle sere dei venerdì 15-22-29 luglio e 5 agosto; sono stati scelti film d’animazione, coerentemente alle aspettative di un pubblico affezionato e numeroso, formato per la quasi totalità da giovani famiglie con figli. Queste due prime progettualità puntano ad un intrattenimento intelligente, che affronti temi importanti in chiave originale ed a tratti leggera, ma mai superficiale.  

Si riconferma anche quest’anno il Festival teatrale estivo “Sotto le Stelle di Dozza 2022”: esordirà in piazza Zotti, nel borgo di Dozza, nelle serate dei giovedì 07-14-21-28 luglio, spostandosi a Toscanella, in piazza Libertà, nella fascia serale dei giovedì 04-11-18-25/08 pp.vv. in  piazza Libertà, nella frazione di Toscanella; questo format, prodotto da “la Bottega del Buonumore”, attuale gestore del teatro comunale di Dozza, sotto l’egida artistica del famoso comico Davide Dalfiume, ha avuto un successo ed un apprezzamento tali nel contesto dozzese da essere esportato e formalizzato a livello regionale ed oltre. La splendida cornice di Piazza Zotti, nella serata di lunedì 18 luglio, ospiterà una tappa del tour teatrale “La Milanesiana”, ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi, personaggio di fama e sorella del celebre critico d’arte Vittorio Sgarbi, che parteciperà in questa veste ad un percorso che vede la collaborazione della Regione Emilia Romagna.

Il nostro territorio sta indubbiamente vivendo un periodo di grande splendore culturale, artistico e turisticodichiara il vicesindaco di Dozza Giuseppe Moscatelloche non giunge a caso, ma nasce da un’attenta programmazione politica, dalle scelte e dalle preziose collaborazioni accese in questi anni: lo attestano diversi indicatori e preziosi riconoscimenti, come quello della Bandiera Arancione recentemente acquisita. La cultura è il veicolo migliore non solo per stimolare il bisogno di socialità ed aggregazione, e per valorizzare un patrimonio importante, ma si traduce anche in una ricaduta positiva sull’economia locale, elemento ancora più prezioso in questo periodo. Nell’ottica di pianificazione e condivisione messa in campo dal 2014, abbiamo anticipato questo programma agli esercenti del Borgo e di Piazza Libertà, stabilendo inoltre tempistiche e date in accordo con gli altri soggetti culturali del territorio, in modo da massimizzare gli sforzi di tutti ed armonizzare le diverse proposte alla nostra comunità ed ai turisti: il palinsesto che presentiamo si inserisce infatti in un programma più ampio, da tempo disponibile, che raccoglie anche le iniziative della fondazione “Dozza città d’arte”, delle Associazioni e della parrocchie”. 

Tornando alle iniziative comunali – conclude Moscatello – un sentito ringraziamento va a tutti coloro che, a diverso titolo, si sono adoperati: la Regione Emilia-Romagna, il Gruppo Hera e la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola per il contributo, tecnici ed assessori comunali e circondariali per lo sforzo congiunto, i volontari comunali e l’A.N.C. di Castel San Pietro Terme ed il corpo C.G.A.M. per il preziosissimo supporto.