Fli amici del sole
(©Ufficio Stampa Comune Sasso Marconi)

Teatro d’attore a Tignano, musica a Fontana, satira nella Piazzetta del Teatro

E’ un week-end particolarmente ricco di appuntamenti culturali quello che sta per iniziare a Sasso Marconi. Nelle serate di venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 luglio sono infatti in programma tre diversi momenti di spettacolo sotto le stelle, che spaziano dalla musica al teatro comico, passando per la satira: un ampio ventaglio di proposte per soddisfare tutte le esigenze e rendere vario ed interessante il cartellone dell’estate sassese.

Il fine settimana si apre nel verde del parco dell’Olivetta, dove venerdì 29 luglio (ore 21.15) va in scena “Tony e Ketty. Commedia tragicomica da balera”: uno spettacolo in cui Tony lo Zingaro (Andrea Lupo) e Ketty la Pantera (Mara Di Maio), due star del liscio sul viale del tramonto, ci faranno rivivere l’atmosfera delle balere con i loro esilaranti battibecchi e i loro grotteschi incidenti di scena. Si tratta del primo di una serie appuntamenti programmatinella frazione di Tignano-Roma, dove ad agosto (venerdì 12 e 26/8) sono previste altre due serate di spettacolo all’insegna di clownerie e cabaret musicale.

Si prosegue sabato 30, sempre alle 21.15, con la prima delle serate dedicate al ballo e alla musica da ballare che animeranno l’arena estiva di Piazza Cremonini, nel borgo di Fontana. Primo appuntamento nel segno del liscio con l’orchestra “Gli amici del Sole” che propone folk romagnolo, balli di gruppo e i grandi classici della musica italiana, dagli anni ‘60/70/80 ai giorni nostri.

Domenica 31 luglio, infine, ci si sposta nella Piazzetta del Teatro del capoluogo, dove la rassegna “Altre verità” propone “Ombre rosse (vent’anni dopo)”. Un appassionato monologo con cui Marco Cavicchioli, accompagnato alla fisarmonica da Salvatore Panu, racconta con disincantata ironia un secolo di comunismo, portando in scena storie tragiche e buffe, divertenti e malinconiche, che spaziano da Lenin a Stalin, da Che Guevara a Mao Tze Tung, da Gramsci alle rivolte studentesche: frammenti di un mondo e di un’ideologia che sembrano essere svaniti in una bolla di sapone. “Altre verità” si chiude domenica 7 agosto con un omaggio ai primi cantautori italiani a cura della Banda Fenice.

Ingresso gratuito a tutti gli spettacoli