ERF 22 23 Castel San Pietro
(©Ufficio Stampa Emilia Romagna Festival)

Quattro appuntamenti per la nuova stagione al Teatro Cassero di Castel San Pietro Terme con artisti e formazioni musicali di fama internazionale, insieme a giovanissimi talenti

Il Teatro Comunale Cassero di Castel San Pietro Terme è pronto ad accogliere la quinta edizione della stagione concertistica ERF@CASSEROMUSICA organizzata da Emilia Romagna Festival in collaborazione con il Comune di Castel San Pietro Terme, in programma dal 23 ottobre 2022 al 7 marzo 2023.

Il cartellone realizzato sotto la guida del direttore artistico Massimo Mercelli, prevede quattro appuntamenti di grande rilievo con artisti e formazioni musicali di fama internazionale, insieme a giovanissimi talenti che si stanno imponendo sulla scena musicale, per un itinerario musicale che va dai capolavori del repertorio classico ad opere tardo romantiche, dalle celebri musiche da film di Ennio Morricone e Nino Rota alle incursioni nella musica popolare argentina fino al tango.

Si inaugura la Stagione – domenica 23 ottobre 2022, ore 21.00 – con Mario Stefano Pietrodarchi, apprezzato fisarmonicista e bandoneista, insieme al prestigioso Quintetto della London Royal Academy, con un repertorio che dalla Roma di Morricone arriva alla Buenos Aires di Piazzolla, per un doveroso omaggio all’autore argentino in occasione del trentennale dalla morte. Di Piazzolla si presentano i brani più conosciuti ed apprezzati dal pubblico, come Oblivion, Adios Nonino e la conosciutissima Libertango. Prima di eseguire le più celebri composizioni di Piazzolla, i musicisti, omaggeranno un altro grande autore di colonne sonore del cinema italiano, Nino Rota, e presenteranno al pubblico due singolari composizioni di un allievo di Pietrodarchi, Giuseppe Sangeniti, intitolate Giulietta Spider, Giulia, in omaggio all’Alfa Romeo, casa automobilistica della quale l’autore è un vero appassionato.

L’appuntamento successivo – venerdì 2 dicembre 2022, ore 21.00 – vede protagonista il Trio Mariozzi alle prese con due pagine famosissime nella storia della musica classica occidentale, il Trio op 114 di Brahms e l’op. 11 di Beethoven. Il Trio Mariozzi, composto da Vincenzo Mariozzi, il clarinettista italiano più importante del XX secolo, dal figlio Francesco Mariozzi (violoncello) e da Eugenia Tamburri (pianoforte), metterà a confronto questi due bellissimi trii per clarinetto, violoncello e pianoforte, scritti ad un secolo di distanza uno dall’altro, 1797 il trio di Beethoven e 1891 il trio di Brahms.

Si prosegue – giovedì 9 Febbraio 2023 – con il concerto di due giovanissimi e talentuosi musicisti, la violinista Giulia Rimonda, figlia “d’arte” del celebre violinista e direttore Guido Rimonda e di Cristina Canziani, pianista e direttrice artistica di un prestigioso festival piemontese, e il pianista Lorenzo Nguyen, cofondatore del Trio Chagall con cui è risultato vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali. Si esibiranno in un programma che è una chiara dichiarazione d’amore per la musica tardo romantica, con brani di Dvořák, Grieg e di Elgar anche se la sua sonata arriva dopo trent’anni dalle prime due composizioni, che casualmente sono state composte tutte e due nel 1887.

La stagione si chiude – martedì 7 marzo 2023 – con Tribute to the Americas, un concerto tutto incentrato sulla musica del Sud America con protagonista il Cuarteto Latinoamericano uno dei quartetti d’archi più rinomati al mondo e, da quarant’anni, il principale esponente del genere musicale latinoamericano. Fondato in Messico nel 1982, il Cuarteto ha effettuato numerose tournée in Europa, Nord e Sud America, Israele, Cina, Giappone e Nuova Zelanda. Un viaggio musicale, dunque, tra il Brasile di Heitor Villa-Lobos e l’Argentina di Ginastera, Gardel e dell’immancabile Piazzolla, con un’incursione a nord del continente toccando due grandi autori del ‘900 come George Gershwin e Samuel Barber.

MUSICA A 1 EURO

Continua anche quest’anno a coronamento della stagione Erf@CasseroMusica 2022/23, il progetto Musica a 1 euro, a cui Emilia Romagna Festival tiene molto e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate stagioni. Rimarrà immutata per tutti i ragazzi delle scuole di Castel San Pietro Terme di ogni ordine e grado (elementari, secondarie) la possibilità di accedere a tutti gli spettacoli con biglietti a 1 euro.

La proposta prevede inoltre incontri – concerto e prove aperte in cui i protagonisti dei concerti serali incontrano, parlano, spiegano e interagiscono con i ragazzi, incuriosendoli e accompagnandoli all’ascolto della musica con maggiore consapevolezza. Emilia Romagna Festival crede fortemente che dopo gli anni di chiusure e limitazioni dovuti al COVID, sia importante ritornare ad offrire ai giovani queste possibilità di formazione e crescita.