Imola Stignani Competition
(©Ufficio Stampa Comune Imola)

Dal 4 all’8 ottobre si svolgerà la terza edizione del concorso intitolato Stignani Competition

Da martedì 4 a sabato 8 ottobre Imola risuonerà di voci e celebri melodie d’Opera. La città, infatti, ospiterà la terza edizione dello Stignani Competition, un concorso per cantanti lirici frutto della collaborazione tra la Città di Imola e l’Internationaler Musikverein Ebe Stignani di Monaco di Baviera.

“Lo Stignani Competition nasce nel 2018 da una bellissima idea di Elvira Hasanagić e Francesco Frudua che si è concretizzata attraverso la collaborazione tra la Città di Imola e l’associazione Internationaler Musikverein Ebe Stignani di Monaco di Baviera” fa sapere l’assessore alla Cultura del Comune di Imola, Giacomo Gambi, che ringrazia la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola per il sostegno concorso. “Scopo della manifestazione è quello di dare a cantanti che siano alla fine del loro percorso di studi o all’inizio della loro carriera la possibilità di farsi ascoltare da una giuria internazionale di direttori di Festival, sovrintendenti di Teatri d’Opera europei e da agenti, che possano offrire loro ingaggi nelle stagioni teatrali a venire” conclude l’assessore Gambi, sottolineando anche la ricaduta in termini economici della manifestazione.

“Il concorso è stato dedicato a Ebe Stignani per rendere omaggio a una delle più apprezzate e importanti mezzosoprano del Novecento, che fondò la sua lunga e fortunata carriera su due fondamentali pilastri: la totale dedizione all’arte del canto e la ricerca tecnica dell’eccellenza vocale” spiega Luca Rebeggiani, dirigente Area Servizi per la Cultura e direttore dei teatri comunali. Per seguirne le orme artistiche è nato nel 2018 lo Stignani Competition, che quest’anno si svolge proprio nel 45.o anniversario dell’intitolazione del teatro comunale di Imola alla celebre mezzosoprano.

In questa edizione 114 cantanti (sui 120 che avevano fatto domanda di ammissione) di 47 diverse nazionalità da tutto il mondo potranno esibire il proprio talento vocale e la propria preparazione sul palco del Teatro Comunale di Imola, che dal 1977 è intitolato proprio a Ebe Stignani. Peculiarità dello Stignani Competition è che non c’è limite d’età per partecipare.

I concorrenti provengono, fra gli altri Paesi, da Austria, Corea, Germania, Russia e Usa, con presenze anche da Iran, Guatemala, Sud Africa, Repubblica Dominicana, con cinque partecipanti dall’Italia.

La finale del concorso si svolgerà sabato 8 ottobre alle ore 20.30, con una serata aperta al pubblico, al Teatro Stignani. La cittadinanza imolese è invitata a partecipare alla finale (ingresso libero fino ad esaurimento dei posti) con la possibilità di scegliere il proprio concorrente preferito, al quale verrà conferito il Premio del pubblico.

Durante le fasi eliminatorie, che selezioneranno gli 8 finalisti, i concorrenti eseguiranno le arie che presentano accompagnati al piano, mentre per la prima volta in finale si esibiranno accompagnati dall’Orchestra Senzaspine.

“I tre pianisti che accompagneranno le fasi del concorso sono Gian Marco Verdone, Elisa Montipò e Ilaria Tramannoni” fa sapere Francesco Frudua, pianista imolese e cofondatore dello Stignani Competition, che spiega “martedì 4 e giovedì 5 ottobre si svolgeranno le eliminatorie, che selezioneranno i 25 semifinalisti, che si confronteranno giovedì 6 ottobre, per decretare gli 8 finalisti di sabato 8 ottobre”.

Frudua sottolinea anche l’alto livello dei concorrenti: “su 120 richieste di partecipazione, che prevedeva la presentazione di un breve video con l’esecuzione di un’aria, ne abbiamo accolto ben 114, questo grazie al fatto che il concorso non ha un numero massimo di partecipanti”.

La classifica finale sarà decretata da una giuria di qualità. Il primo classificato vincerà un premio in denaro di 3000 euro e la possibilità di esibirsi in diversi concerti in Europa e alla finale della successiva edizione dello Stignani Competition. Al secondo e terzo classificato spetteranno rispettivamente premi da 2000 e 1000 euro oltre a concerti.

La giuria di questa edizione sarà composta da dieci membri: Toni Gradsack, casting director del Festival di Salisburgo; casting director Maggio musicale Fiorentino; director of Young Singers Project del Festival di Salisburgo; Luigi Baccianti, Maestro collaboratore del Maggio Musicale Fiorentino; Patrick Wurzel, Direttore del Teatro dell‘Opera di Chemnitz; Alessandra Schettino, Direttore Artistico dell’Associazione Musica Goritiensis; Luca Rebeggiani, dirigente del settore cultura e direttore dei Teatri di Imola; Virginio Fedeli, Producer and Consulting Manager; agenzia Atelier musicale international; Angelo Gabrielli, managing director, agenzia Stage door singers management; Vlatka Oršanić, Cantante d’opera e Professoressa di canto a Zagabria; Elvira Hasanagić, Cantante d’opera e presidente dell’Associazione Internazionale di Musica Ebe Stignani; Francesco Frudua, pianista imolese e co-fondatore dello Stignani Competition; Ars Artists Management München sarà presente con i suoi agenti come osservatori nel pubblico.