Selezioni premio Alberghini
(©Ufficio Stampa Comune Castel Maggiore)

Il premio festeggia la settima edizione con un concerto al teatro comunale di Bologna

Partenza in grande stile per la VII Edizione del Premio Giuseppe Alberghini, il concorso istituito nel 2015 dall’Ente intercomunale Unione Reno Galliera con lo scopo di promuovere e sostenere i giovani talenti della musica strumentale, vocale e della composizione che risiedono o studiano in Emilia-Romagna. Per festeggiare il lancio del nuovo bando, aperto sino al 24 febbraio 2023 con selezioni dal 24 marzo al 02 aprile, dodici giovani vincitori scelti fra le due precedenti edizioni, si esibiranno in concerto al Teatro Comunale di Bologna il 23 ottobre alle ore 11, nell’ambito della prestigiosa rassegna cameristica Domenica al Comunale, vetrina dei migliori talenti delle principali istituzioni musicali regionali.

Ben sette le sezioni di strumenti presenti in questa edizione: Pianoforte, Archi solisti, Fiati solisti, Chitarra classica, Formazioni strumentali cameristiche (dal duo ai 12 elementi), Musica vocale e Composizione (ogni sezione è suddivisa in specifiche categorie di età) e fra le novità, spicca l’attenzione ai gruppi di musica folk, jazz e jazz manouche (o gipsy jazz) e a tutto il repertorio operistico (per canto e piano), che si va ad aggiungere a quello vocale da camera (per canto e vari strumenti), già presente da due edizioni; il workshop con FontanaMix Ensemble rivolto ai compositori vincitori, in preparazione dell’esecuzione della propria opera all’interno delle rassegne curate dalla prestigiosa formazione bolognese di musica contemporanea, e infine l’apertura agli studenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado a Indirizzo Musicale di tutta la Regione.

La settima edizione del Premio Alberghini mette a disposizione numerosi premi, fra riconoscimenti e borse di studio, quest’anno ancora più consistenti, una giuria qualificata e un team di esperti pianisti accompagnatori. L’iscrizione è gratuita e dovrà essere effettuata entro il 24 febbraio 2023 compilando il modulo on-line sul sito dell’Unione Reno Galliera (www.renogalliera.it).

Il progetto artistico, patrocinato da Regione Emilia-Romagna e Città Metropolitana di Bologna, è sostenuto da Lions Clubs International, da Emil Banca Credito Cooperativo, All For Music – Strumenti musicali Bologna (sponsor tecnico), Lavoropiù S.p.a. e da alcuni soggetti privati che amano la musica e condividono le sue finalità, come il dott. Paolo Oliani e la dott.ssa Carla Bonfichi.

Belinda Gottardi, sindaca di Castel Maggiore e referente per le politiche culturali dell’Unione Reno Galliera, commenta: “Il nostro progetto, nelle due precedenti edizioni segnate dalla pandemia, è riuscito a realizzare le selezioni in presenza e le iscrizioni in entrambe le annate hanno sfiorato le 300 presenze: numero straordinario, che fa comprendere come il concorso sia ormai entrato con successo nella rete degli istituti musicali regionali. Il Premio Alberghini deve il proprio successo a un costante impegno istituzionale dell’Unione Reno Galliera e a un bellissimo gruppo di lavoro, fatto di qualificati operatori del settore e generosi esponenti dell’associazionismo cui va uno speciale ringraziamento”.