Michele Corcella
(©Ufficio Stampa Bologna Jazz Festival)

Appuntamento mercoledì 23 novembre presso la Cantina Bentivoglio

Il Bologna Jazz Festival proseguirà ancora sino all’1 dicembre, ma quello di mercoledì 23 novembre (alle ore 22) sarà l’ultimo concerto ospitato dalla Cantina Bentivoglio. Il palcoscenico sarà alquanto affollato, con l’esuberante presenza del Laboratorio Orchestrale “Bologna in Jazz”, diretto da Michele Corcella e con Federico Pierantoni (trombone), Cristiano Arcelli, Alfonso Deidda e Marcello Allulli (ance), Glauco Venier (pianoforte), Stefano Senni (contrabbasso), Alessandro Paternesi (batteria). Con loro anche una selezione di studenti del conservatorio “G. B. Martini” di Bologna.

Il Bologna Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Bologna in Musica con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Bologna Città della Musica UNESCO, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo, Gruppo Unipol, Coop Alleanza 3.0, TPER, Città Metropolitana di Bologna, del main partner Gruppo Hera e con il sostegno del Ministero della Cultura.

Il Laboratorio Orchestrale “Bologna in Jazz”, ideato da Michele Corcella, è stato tenuto a battesimo in occasione del Bologna Jazz Festival 2021. Si propone come un ensemble stabile, con sede presso la Cantina Bentivoglio, storico jazz club situato nel cuore del centro storico della città. Sul palco sono schierati importanti nomi del jazz italiano affiancati da studenti del Conservatorio di Bologna, da anni consolidata fucina di giovani talenti. Segno distintivo del Laboratorio è la continua scrittura di nuove composizioni, che vengono presentate a ogni singolo concerto consentendo al pubblico di assistere sempre all’esecuzione di prime assolute.

Le doti di compositore e arrangiatore di Michele Corcella sono state ufficializzate dalle vittorie in numerosi concorsi nazionali e internazionali, sia nell’ambito della scrittura per big band che per orchestra sinfonica. Numerose le sue collaborazioni in ambito jazzistico: Kenny Wheeler, John Taylor, David Liebman, Anders Jormin, Maria Pia De Vito, Diana Torto, Daniele Scannapieco, Rosario Giuliani, Gianluigi Trovesi, Gianluca Petrella, l’Orchestra Jazz della Sardegna. Sul fronte classico ha lavorato con Mario Brunello, l’Altenberg Trio Wien, l’Orchestra Sinfonica del Teatro Comunale di Bologna.

Particolarmente produttivo il suo sodalizio artistico col pianista Glauco Venier, mentre la collaborazione con un altro pianista di riferimento del jazz italiano, Enrico Pieranunzi, ha dato vita a un progetto per trio jazz e orchestra sinfonica ispirato a John Lewis e il Modern Jazz Quartet. Dal 2015 è il direttore della Martini Big Band, l’orchestra jazz del Conservatorio di Bologna, specializzata nella riproposizione dei grandi capolavori del jazz orchestrale.

Informazioni e prenotazioni Cantina Bentivoglio:

via Mascarella 4/b, Bologna.

tel.: 051 265416

www.cantinabentivoglio.it

Si consiglia la prenotazione. Rivolgersi direttamente al locale.