Bologna coro multietnico

Ingresso gratuito alla serata di musica e intercultura della rassegna MikrokosmInFestival

Domenica 17 Dicembre 2023, alle ore 17:00, presso la Parrocchia dei Santi Bartolomeo e Gaetano (Strada Maggiore 4, Bologna), si terrà il “Concerto Corale di Natale – Serata di Musica e Intercultura”, evento di chiusura della rassegna MikrokosmInFestival, che gode del Contributo del Comune di Bologna e di Aerco ed è organizzata da Mikrokosmos APS (Dir. Artistica M. Napolitano).

Pensato anche come un momento di incontro tra generazioni e culture diverse, al concerto si potranno ascoltare brani adatti alle orecchie di tutti, con repertori per grandi e piccini, sia colti che popolari, e in cui non mancheranno brani natalizi, gemellaggi tra cori e momenti d’insieme, con il coinvolgimento di oltre ottanta coristi di ogni età e provenienza. I cori coinvolti saranno Mikrokosmos dei Piccoli, Mikrokosmos dei Giovani, il Coro Ad Maiora e Mikrokosmos – Coro Multietnico di Bologna. 

Il concerto, a ingresso gratuito, sarà diretto da Michele Napolitano, con al pianoforte Claudio Napolitano, alla batteria Diana Paiva Cruz e alle percussioni Paolo Ruocco. 

Mikrokosmos – Coro Multietnico di Bologna nasce su iniziativa del M° Michele Napolitano con l’obiettivo di promuovere l’integrazione dei cittadini stranieri e contribuire ai processi d’interazione e comunicazione tra persone di culture differenti. Fondato nel settembre 2004, ha preso parte a numerosi concerti, festival, rassegne ed eventi culturali. Mikrokosmos ha inoltre dato il suo apporto musicale e umano ad iniziative legate all’immigrazione e all’intercultura, partecipando a serate di solidarietà e di raccolta fondi, e proponendosi sempre come luogo di cooperazione, rispetto reciproco e buona convivenza sociale, per favorire l’arricchimento e l’incontro tra culture diverse, con l’obiettivo di realizzare, seppur in piccolo, l’idea della pace. 

Attraverso la musica popolare di varie parti del mondo, Mikrokosmos ha avvicinato e riunito coristi con provenienze culturali, linguistiche e religiose diverse. Formato da circa quaranta voci di varie età, ha accolto fino ad oggi persone provenienti da oltre trenta paesi.