Anna Stepanovna Politkovskaja
(©Ufficio Stampa Teatro Dehon Bologna)

L’attrice porta in scena i testi della giornalista Anna Politkovskaja

Martedì 16 gennaio, alle ore 21, Valentina Lodovini andrà in scena Teatro Dehon di Bologna in “A Futura Memoria“, dando nuovamente vita ai testi della giornalista Anna Politkovskaja, portavoce di giustizia e libertà in Russia durante la guerra cecena, riconosciuta con premi importanti quali il Global Award for Human Rights Journalism.

La voce di Valentina Lodovini – attrice che continua a collezionare premi tra cui Nastro d’Argento, David di Donatello e Ciak d’Oro – sarà affiancata da un’orchestra interamente femminile, l’IRIS Ensemble, diretta dal M° Valentino Corvino (violinista e direttore d’orchestra) ideatore dello spettacolo.

«A futura memoria – dice Valentino Corvino – nasce dalla mia esigenza di usare l’arte non solo per il godimento estetico ma per costruire memoria e conoscenza, con una particolare attenzione verso le generazioni che verranno».

La struttura di “A Futura Memoria” è basata sull’alternanza tra estratti degli sconvolgenti reportage di Anna Politkovskaja, che nel 2006 pagò con la propria vita la ricerca di verità, libertà e giustizia, video con immagini di repertorio e racconti fuori campo della cronaca dei principali accadimenti, e le musiche toccanti di tre compositori russi – Shostakovich, Khachaturian, Lyatoshynsky – che il regime stalinista censurò con l’accusa di “formalismo”. La fusione di queste componenti restituisce un racconto di fortissimo impatto emotivo.

«È stato facile – riporta sempre Corvino – associare ai testi della giornalista russa le musiche di quei compositori che hanno subito la censura da un regime precedente, quello staliniano, potendo esprimere il loro dissenso e la loro libertà solo attraverso le note delle loro composizioni».

Valentina Lodovini, attraverso una scelta di testi a cura di Lucia la Gatta, dà voce e corpo alle idee e agli ideali di una persona non disposta a tacere, né a scendere a compromessi: Politkovskaja conosceva bene le rimozioni della storia, il silenzio che spesso si fa cadere su certi avvenimenti.

Prezzo unico: € 26,00

I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Teatro Dehon dal martedì al sabato, ore 15-19, oppure un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo.

Biglietti on-line disponibili sul circuito Vivaticket.