Mostra fanep CSPT
(©Ufficio Stampa Comune Castel San Pietro Terme)

La mostra è una raccolta di testimonianze di chi soffre di Disturbi Alimentari

E’ stata allestita nei giorni scorsi sotto i portici di via Matteotti, la mostra “Ditelo a Fanep” realizzata a cura del Comune di Castel San Pietro Terme, che presenta alla città i “pensieri lilla” giunti a Fanep da tutta Italia.

«Questa mostra “Ditelo a Fanep” è una raccolta di testimonianze di chi soffre di Disturbi Alimentari – afferma Antonio Lannutti, referente dell’iniziativa  – Il più delle volte chi soffre di tali patologie non le palesa nel timore di essere giudicato oppure perché pensa di non essere capito. Fanep si è messa in ascolto, con la promessa di non dare alcun giudizio e nessuna prescrizione. Si limita solo a riferire conservando l’anonimato dell’autore. Pubblica il nome dell’autore solo quando questi ha richiesto esplicitamente di farlo. 
La mostra non ha alcuna pretesa scientifica, è solo una finestra sul mare di sofferenza dei Disturbi Alimentari, per chi ne soffre e per le famiglie. Ringraziamo il passante che si fermerà a leggere. Non si vuole suscitare timori o paure, si vuole solo spronare ad informarsi per conoscere tali patologie al fine di evitarle. Ringraziamo di cuore l’Amministrazione Comunale di Castel San Pietro Terme per aver realizzato la mostra e per averla patrocinata».  

Le iniziative del Fiocchetto Lilla 2024 sono state organizzate dai volontari di Castel San Pietro Terme della Fanep (Famiglie Neurologia Pediatrica) con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme in occasione della 12a Giornata nazionale per la lotta ai disturbi dell’alimentazione che si celebra il 15 marzo.