Bologna aziende e commerce
(©Shutterstok.com)

Sono 470 le realtà specializzate in commercio on line con un +27% nel 2020

Negli ultimi dieci anni la loro crescita numerica è stata costante (erano 172 nel 2010), anche se i numeri sono ancora molto bassi rispetto alle attività di commercio tradizionale (che sono 9.835, 502 in meno rispetto al 2010).

In questo settore dell’economia bolognese i giovani sono presenti in misura tre volte superiore rispetto ai settori tradizionali: nell’e-commerce gli under 35 sono circa il 24%, contro il 7% medio nei settori tradizionali.

Nelle società di commercio on line è anche molto più probabile che l’imprenditore sia donna (sono femminili circa il 29% delle imprese contro una media che supera di poco il 21% nei settori tradizionali).

Si tratta prevalentemente di imprese molto piccole: l’85% occupa al massimo un solo addetto a tempo pieno.  Il 60% è una semplice ditta individuale, anche se è in costante aumento il numero  di quelle che  si stanno trasformando in srl e spa.

Delle 470 società di e-commerce, 200 hanno sede a Bologna. L’Appennino ne ospita solo poco più del 2%.

Per approfondimenti: www.bo.camcom.it