Ebike Bologna Five
(Ufficio Stampa Confindustria Ancma)

Il gruppo di Bologna firma uno dei modelli di punta della soluzione green di affitto B2B per gli spostamenti di lavoro su due ruote e il tempo libero

È prodotto interamente in Italia, a Bologna, uno dei modelli di punta della flotta di eBike a disposizione dei clienti dell’innovativo servizio di noleggio CYCL-e around ideato da Pirelli. Il gruppo FIVE, Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici, ha infatti firmato con il marchio Italwin la nuova city bike a pedalata assistita che va ad arricchire il parco di soluzioni green per le aziende offerte dalla realtà leader nella produzione di pneumatici.

La scelta è caduta sul top della gamma trekking Italwin: la Trail Ultra. Telaio in alluminio, forcella anteriore ammortizzata, freni a disco e un motore FIVE F90 di seconda generazione alimentato da una batteria da 504 wattora, con ben 90 Nm di coppia, sono le principali caratteristiche che rendono l’eBike costruita per Pirelli una compagna ideale per affrontare comodamente le piste ciclabili, come anche la giungla urbana più impegnativa fatta di rotaie, buche e imprevisti.

Dallo stabilimento di Bologna del gruppo, un moderno complesso completamente autonomo dal punto di vista energetico realizzato sul modello ZEB (Zero Energy Building), dove viene costruita, sono già usciti 125 pezzi. Uno sforzo produttivo, “che – ha sottolineato l’Amministratore delegato del gruppo FIVE Fabio Giatti siamo riusciti a sostenere, malgrado le difficoltà di approvvigionamento e forniture che il settore ciclo sta vivendo in questo momento”.

Tutte le biciclette sono infatti già state consegnate e sono attive come nuova opzione di trasporto individuale per i dipendenti delle aziende che scelgono di affidarsi all’eBike rent di CYCL-e around. Il programma offerto da Pirelli prevede un abbonamento che include l’uso esclusivo di una bicicletta a pedalata assistita per raggiungere il posto di lavoro e anche per il tempo libero, assicurazione, assistenza, stalli dedicati e una serie di opzioni flessibili, che fanno di questo progetto uno dei servizi di welfare aziendale e di mobilità più sani e sostenibili.

“Siamo particolarmente orgogliosi che Pirelli abbia riconosciuto nelle nostra impresa il valore della produzione italiana e – ha aggiunto infine Giatti – siamo allo stesso tempo fieri di partecipare con i nostri prodotti allo sviluppo di un progetto unico e alternativo, che ha anche il grande merito di diffondere la cultura dell’utilizzo della bici, della sostenibilità e del benessere aziendale”.