Centro direzionale Despar Castel San Pietro
Il nuovo centro Despar di Castel San Pietro

Un importante investimento da 33 milioni di euro che mira a rafforzare il ruolo di Aspiag Service in Regione

Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar per il Triveneto, l’Emilia-Romagna e la Lombardia, ha inaugurato alcuni giorni fa, alla presenza delle istituzioni locali, il nuovo hub logistico nella zona industriale di Ca’ Bianca nel comune di Castel San Pietro Terme. Nella strategia distributiva aziendale ciò significa efficientare lo smistamento dei prodotti freschi e secchi, centralizzando quelli che arrivano dai produttori alimentari locali: si accorciano così le distanze fra i CE.DI (centri di distribuzione) e i punti vendita, con una bella spinta verso il risparmio di chilometri percorsi dai track e quindi di CO2

“Per il nostro ruolo in questo territorio si tratta di un ulteriore salto in avanti – ha dichiarato Alessandro Urban, Direttore Regionale Aspiag Service per l’Emilia-Romagnaall’interno di una prospettiva concreta di crescita dei nostri piani di sviluppo e di rafforzamento del rapporto fra il marchio Despar e la Regione. Siamo proiettati a incrementare velocemente la nostra quota di mercato in quest’area, aumentando ulteriormente nei prossimi quattro anni i punti vendita diretti dagli attuali 25 a oltre 40. Partiremo già dalla prossima apertura dell’Interspar di Imola, puntando al superamento della soglia dei 400 milioni di Euro di fatturato al pubblico entro il 2025. Questa pianificazione ci consentirà l’assunzione di almeno 400 nuovi colleghi, che si sommeranno agli oltre 1000 attuali tra punti vendita e logistica di Castel San Pietro Terme”.

Anche in questo caso, così come avviene in corrispondenza di ogni nuova apertura il lavoro si basa su una forte e proficua sinergia con l’amministrazione pubblica, con l’obiettivo di portare benefici alle cittadinanze. “Il nuovo hub di Aspiag Service del gruppo Despar – ha analizzato Fausto Tinti, sindaco di Castel San Pietro Termeè un segnale e una conferma importante per lo sviluppo economico del territorio, che qualifica ulteriormente l’ambito produttivo San Carlo come area strategica per gli insediamenti di grandi aziende, sia sotto il profilo dell’innovazione dei servizi e dei processi produttivi, sia per l’aspetto, sempre più importante, di attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale che come Amministrazione comunale abbiamo posto tra le priorità di mandato. Proprio recentemente, il Consiglio comunale si è espresso favorevolmente sull’Accordo di programma sulla green logistica specializzata nell’hub metropolitano San Carlo: un accordo che recepisce le indicazioni del Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile) e del Ptm (Piano territoriale metropolitano) e che pianifica e programma il futuro sviluppo industriale e infrastrutturale  puntando su un’occupazione di qualità e sull’attenta gestione degli impatti sull’ambiente circostante”.

Il nuovo hub logistico Despar di Castel San Pietro Terme: tutti i numeri

Un magazzino posizionato in un punto strategico, dotato di una superficie coperta di circa 18.600 mq con 1.700 mq di uffici disposti su tre piani, dove complessivamente lavorano già oltre 50 persone.

25.500 i posti pallet e particolare attenzione alle forniture provenienti dalle filiere locali di cui Aspiag Service abitualmente si dota, nel pieno intento di valorizzare e integrare le eccellenze produttive del territorio emiliano-romagnolo all’interno della propria catena di vendita.

Un investimento da 33 milioni di Euro, che mira a rafforzare il ruolo di Aspiag Service in Emilia-Romagna: area nella quale si è registrato nel 2020 un fatturato al pubblico di 310 milioni euro.

Un segno ulteriore della strategia di sviluppo e radicamento del marchio nella regione, dove recentemente sono stati inaugurati altri due punti vendita diretti a Lugo di Romagna (Ravenna) e a Reggio Emilia, portando a 25 il complessivo della rete dei negozi a gestione diretta e a 86 il totale degli esercizi commerciali, compresi gli affiliati.