Casa con fotovoltaico
(©Shutterstock.com)

Netti miglioramenti in termini di fatturato, marginalità operativa e diminuzione dell’indebitamento finanziario netto.

Il Consiglio di Amministrazione Beghelli ha approvato il Progetto di Bilancio al 31/12/2023. Tra i settori produttivi quello dell’illuminazione è storicamente trainante e incide per il 95% sui ricavi complessivi. I ricavi del settore illuminazione sono stati 147,5 milioni di euro, registrando un incremento del 5,8% rispetto al 2022.

I ricavi relativi alle Altre Attività sono stati 7,9 milioni di Euro (+19,70% rispetto al 2022), grazie in particolare alle vendite dei sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici. Il settore fotovoltaico è di grande interesse e prospettiva per il Gruppo Beghelli ed anche la recente normativa relativa alle comunità energetiche è un ambito nel quale Beghelli potrà contribuire in maniera sostanziale. A tal fine  si stanno studiando forme di collaborazione con enti e associazioni interessati al piano energetico nazionale.

L’incremento dei ricavi è stato determinato dalla progressiva normalizzazione del quadro economico congiunturale internazionale. I ricavi relativi all’estero sono stati 74,8 milioni, in incremento del 4,5% rispetto  al 2022, con una crescita concentrata nell’area extra-UE (+ 9,8 %).

Il fatturato consolidato si attesta a 155,4 milioni di Euro(+ 6,5%), margine operativo lordo (EBITDA) a 9,8 milioni di Euro, in miglioramento di 6,7 milioni di Euro (+222%); indebitamento finanziario netto a 52,3 milioni di Euro (in decremento di 9,6 milioni di Euro, -15,5%). Il risultato netto di Gruppo negativo di 9,3 milioni di Euro risente del peso degli oneri finanziari e di componenti negative non ricorrenti, correlati in particolare alla vendita del complesso industriale di Crespellano. Già annunciata in passato, tale vendita è prevista nel secondo trimestre 2024 e permetterà un riequilibrio economico-finanziario strutturale della società.

 “Abbiamo concentrato i nostri sforzi sul consolidamento delle nostre posizioni di leadership nei mercati di riferimento, in particolare sull’illuminazione di emergenza, e sull’espansione in settori ad alto potenziale di crescita, come quello del risparmio energetico, fotovoltaico e sicurezza degli anziani”, afferma Gian Pietro Beghelli, Presidente del Gruppo. “La cultura della sostenibilità e la tecnologia a servizio delle comunità sono da oltre 20 anni al centro della nostra visione aziendale. La capacità di continuare a innovare, in costante ascolto delle esigenze di persone e ambiente, ci permette di proseguire nel percorso intrapreso”.

Infine, gli Amministratori prevedono per l’esercizio 2024, in assenza di ulteriori elementi straordinari, un incremento dei ricavi accompagnato da un miglioramento dell’EBITDA e diminuzione dell’indebitamento finanziario, in un quadro complessivo di sostenibilità e presenza su mercati di grande attualità e prospettiva, con prodotti innovativi negli ambiti della sicurezza della persona, del risparmio energetico e delle energie rinnovabili.