Anzola 25Aprile 2021
(Ufficio Stampa Comune di Anzola dell'Emilia)

L’Amministrazione Comunale e l’ANPI hanno scelto di celebrare la ricorrenza rendendo concreto l’impegno a trasmettere la memoria e la conoscenza dei valori che animarono la Resistenza e la Lotta di Liberazione

L’iniziativa è l’occasione per unire la Comunità anche se non sarà possibile ritrovarsi in piazza davanti al monumento al Partigiano. Fare rivivere l’esperienza delle Staffette partigiane, donne, uomini, giovani, portatori di messaggi importanti e determinanti, informazioni e stampa clandestina, ma soprattutto messaggeri di speranza e di libertà. 

E’ stato chiesto ai cittadini di consigliare un libro significativo, per adulti o bambini, un saggio, un romanzo o un fumetto che parli di diritti, di giustizia, di resistenza e di solidarietà umana. Un libro che parli del significato che per ognuno di noi ha il 25 aprile, Festa della Liberazione dalla violenza e dall’oppressione, di candidarsi ad essere staffette o destinatari del messaggio di ibertà, civiltà e democrazia che le staffette porteranno a destinazione.

Il 25 aprile 100 Staffette consegneranno un libro e un garofano rosso a 100 anzolesi – ragazzi e ragazze, uomini e donne, italiani e stranieri, bambini e anziani, famiglie e single – per testimoniare la solidarietà, la fratellanza, la vicinanza nella difficoltà. L’intento è quello di coinvolgere l’intera Comunità nella scelta dei libri, nella ricerca delle 100 Staffette protagoniste e veicolo di messaggi importantissimi che sono contenuti nei libri e nell’essere i 100 destinatari di quelle pagine e di quelle parole.

La memoria torna alle Staffette della Resistenza, che percorrevano distanze a piedi o in bicicletta per far giungere a destinazione informazioni vitali e necessarie. Anche le 100 Staffette del Comune dovranno percorrere un tragitto per giungere alla meta e coprire la distanza che separa dagli altri.

Gesti semplici ma densi di significato per testimoniare la nostra presenza e il nostro impegno a difesa della democrazia, a difesa dei diritti, e per unire la comunità con il filo rosso della cultura e della conoscenza.

Domenica 25 Aprile, dalle ore 10.15, le staffette arriveranno – scaglionate e a distanza – in Sala Consigliare,  dove riceveranno il libro e il garofano con l’indirizzo del cittadino a cui consegnarli. ANPI consegnerà loro il fazzoletto rosso dell’organizzazione quale segno di identità, di riconoscimento e di appartenenza. L’iniziativa si svolgerà in sicurezza e nel rispetto delle norme anti Covid.