Presentazione Nobilita Festival imola
(Ufficio Stampa Comune di Imola)

Ottanta speaker, tavole rotonde e monologhi ispirazionali in difesa di una Nuova Cultura del Lavoro

Giunto alla quarta edizione, l’unico festival nazionale dedicato alla cultura del lavoro porterà sul palco dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari il 24 e 25 settembre prossimi tutta l’attualità che ha segnato gli ultimi mesi: due giornate di festival cittadino per rimettere seriamente il tema del lavoro al centro dell’informazione toccando temi spesso citati ma mai spiegati fino in fondo dalla politica, dagli organi di informazione, dalle imprese stesse.

Ai panel di Imola si parlerà di cultura e di emergenza, di sicurezza del lavoro, di piattaforme digitali, di trasformazioni urbane dopo la pandemia, di riconversione delle competenze.

Nobìlita è organizzato ogni anno da FiordiRisorse – la business community premiata nel 2008 da LinkedIn come “Best practice italiana” a cui aderiscono in oltre 8.000 tra manager e aziende per condividere competenze e networking di alto livello – e SenzaFiltro – il giornale della cultura del lavoro, edito da FiordiRisorse.

“Nella cornice dell’Autodromo Internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari” di Imola, siamo lieti di ospitare il Festival che quest’anno coinvolge tre Comunità italiane, attente alla cultura del lavoro. Dopo Ivrea e prima di Bari, Imola è al centro di questo Festival che da Nord a Sud pone in primo piano il lavoro, la cultura del lavoro e la sicurezza sul lavoro, un tema quest’ultimo drammaticamente di attualità – fa sapere Marco Panieri, sindaco di Imola – Dal Festival, dopo un anno e più di emergenza legata al Covid-19, siamo pronti a lanciare un segnale di ripartenza, a portare un pensiero nuovo e ad aprire un confronto sul futuro del nostro Paese e della nostra comunità, avviando un dibattito che sappia coinvolgere tutti gli attori protagonisti del mondo del lavoro. L’obiettivo è di proporre una nuova narrazione che porti a dare fiducia, crescita e sviluppo alle imprese ed ai territori che partecipano e che arricchisca il panorama economico, sociale e culturale della nostra comunità. Oggi è fondamentale porre al centro dell’azione di governo, per Imola come per tutti i Comuni d’Italia e per il Paese, il tema del lavoro, della cultura del lavoro e della sicurezza sul lavoro. Guardando anche a settori innovativi, come quello digitale, rafforzando in particolare le competenze dei giovani. Il programma presenta panel molto interessanti, con relatori altamente qualificati e parlare di questi temi può fare da cassa di risonanza anche per sensibilizzare le imprese del nostro territorio ad essere presenti al Festival”.