Imola carnevale fantaveicoli
Un momento di una vecchia edizione del carnevale imolese (Fonte Carnevale Fantaveicoli)

Iscrizioni e video vanno inviati entro il 15 febbraio 2022

Dopo un’edizione 2021 connotata dall’assenza di eventi in presenza ma anche dalla gradita novità del concorso “Fantaveicoli 24.0 – Un video per Carnevale”, l’Amministrazione comunale di Imola, grazie a condizioni sanitarie mutate rispetto all’anno scorso per la prosecuzione della campagna vaccinale, ha deciso di proporre per il 2022 una edizione “rinnovata” del Carnevale dei fantaveicoli, la 25.a, proponendo due concorsi, in attesa di definire, alla luce della situazione dell’emergenza sanitaria Covid-19, le modalità di realizzazione degli eventi in presenza. Ricordiamo che la domenica di Carnevale quest’anno cade il 27 febbraio.

Ecologia, rispetto per l’ambiente, zero emissioni, mobilità sostenibile, riciclo e riuso dei materiali: questi temi, uniti all’originalità di tanti artisti/inventori sono stati alla base dei “fantaveicoli” imolesi per molti anni. Si riparte quindi da questi temi, che rendono da sempre il carnevale imolese unico in Italia, per un’edizione “speciale” 2022.

Novità dell’anno è la definizione di un tema: la Bicicletta. Un veicolo che rappresenta al tempo stesso tradizione e innovazione, che ha una storia che viene da lontano, che unisce generazioni di imolesi, ma è anche il mezzo di trasporto più ecologico che tutti noi possiamo utilizzare per contribuire a ridurre l’inquinamento dell’aria nella nostra città.

I concorsi indetti per l’edizione 2022 del “Carnevale dei Fantaveicoli” sono invece due: Carnevale dei Fantaveicoli 25.0 “Tutti in bici”, con tre tipologie di partecipanti: “Fantaveicoli”, “Maschere” e “Pimp my bike: maschere e biciclette” (quest’ultimo dedicato ai giovanissimi, 0-14 anni); Fantaveicoli 25.0 Un video per Carnevale

“Mobilità sostenibile, riciclo e riuso sono da sempre la tematica che contraddistingue il Carnevale dei fantaveicoli. Quest’anno abbiamo scelto di rafforzare il tema bicicletta e declinare una caratteristica emersa con la pandemia, ovvero il fatto che sia un mezzo che garantisce il distanziamento fisico. È in questa chiave che abbiamo introdotto la novità della categoria pimp my bike, dedicata a giovanissime e giovanissime; l’occasione per fare della propria bicicletta, trasformata con fantasia, il mezzo per vivere a pieno il carnevale rispettando le distanze” dichiarano gli assessori alla Cultura, Giacomo Gambi e all’Ambiente e Mobilità sostenibile, Elisa Spada.

Per il concorso Carnevale dei Fantaveicoli 25.0 “Tutti in bici” sono previste tre tipologie di partecipanti: fantaveicoli; maschere e pimp my bike: maschere e biciclette. I fantaveicoli sono veicoli originali, strani, fantasiosi, inusuali, stravaganti e ingegnosi. Devono rispecchiare il tema dell’anno e lo spirito del Carnevale, essere ironici, colorati, burleschi, mascherati, possono essere condotti da una o più persone, essere alti, bassi, lunghi e con una, due o più ruote ed essere realizzati preferibilmente con materiali riciclati o di recupero. Per quanto riguarda le maschere, si potrà partecipare in forma individuale o in gruppo. Rimane l’indicazione dell’attinenza al tema “bicicletta”, che può essere sviluppato in modo allegorico, narrativo e giocoso. Infine, pimp my bike: maschere e biciclette èriservato ai bambini e ragazzi da 0 a 14 anni, che potranno proporre maschere a tema e decorare le loro biciclette con tutta la propria creatività e ingegno, utilizzando materiali ecologici e di recupero.

Per quanto riguarda il concorso Fantaveicoli 25.0 Un video per Carnevale si potrà presentare un video o analogo prodotto multimediale dedicato ai temi del riciclo e della mobilità sostenibile. Non è posto alcun limite alla fantasia e allo sviluppo del tema scelto, a parte il riferimento obbligato al carnevale ed al tema indicato quest’anno, ovvero la bicicletta. I video potranno essere di taglio informativo/divulgativo o giornalistico. Potranno rappresentare performance artistiche ispirate al tema. Potranno essere dei veri e propri documentari o utilizzare sequenze di immagini, disegni, didascalie e basi musicali. Potranno essere presentati anche in video le fasi del progetto e della costruzione di un fantaveicolo, di una maschera o di un oggetto artistico costruiti utilizzando materiale di riuso.

La partecipazione ai concorsi è libera e gratuita per tutti, privati, scuole, enti e associazioni. Possono partecipare gruppi di ogni genere: familiari, ricreativi, sportivi, associazioni, parrocchie, scuole ecc, tutti coloro che hanno interesse a ragionare e confrontarsi sul tema dell’ecologia e della salvaguardia del nostro pianeta.