Dozza-centro-storico
Il centro storico del borgo medievale di Dozza (Fonte Shutterstock)

In programma la prima domenica di ottobre l’appuntamento con il gioco a squadre tra le mura del borgo

Una caccia al tesoro alla scoperta delle bellezze di Dozza. E sono ancora pochi i posti disponibili per partecipare. Il prossimo 2 ottobre anche il paese dei muri dipinti farà parte della ‘Caccia ai Tesori Arancioni’ che accomunerà i 100 borghi Bandiera Arancione. Un modo divertente per conoscere luoghi, persone e sapori delle piccole località certificate dal Touring Club Italiano. Un evento aperto a tutti e adatto ad ogni età.

Un gioco a squadre, ma senza il carattere della competizione, che coinvolgerà alcuni abitanti sistemati in prossimità dei ‘tesori’ oggetto della speciale ricerca. Una modalità coinvolgente ed originale per valorizzare ulteriormente il rinomato patrimonio artistico, storico e culturale dell’abitato medievale attraverso la narrazione di storie, aneddoti e curiosità. Ma anche sulle sue principali attrazioni, tradizioni, luoghi particolari e meno noti. Un viaggio ispirato a quella vocazione del Touring Club Italiano che strizza l’occhio alla riscoperta dell’Italia nascosta intrisa di un patrimonio inestimabile da tutelare, promuovere e del quale prendersi cura.

Partenza fissata presso la Rocca che domina il borgo, all’altezza dell’ufficio informazioni turistiche, dalle ore 14 e fino alle 17 (info 380 1234309 – uit@comune.dozza.bo.it). Qui i partecipanti riceveranno una copia della mappa e gli indizi per esplorare a tappe il paese. Vicoli, piazze, botteghe, negozi e monumenti che custodiscono storia e tradizioni. Per partecipare è sufficiente accedere al portale dedicato (https://tesori.bandierearancioni.it/), effettuare una donazione ad importo libero per sostenere questa ed altre iniziative, e registrare nominativi e squadre con un massimo di 6 persone cadauna. Il contribuito dà diritto all’immediato download dell’edizione digitale della nuova guida ai Borghi Accoglienti TCI. Ogni compagine che completerà il percorso riceverà un piccolo dono che richiama il territorio.

“E’ per noi una soddisfazione l’ingresso tempestivo di Dozza all’interno di un appuntamento che ha una tradizione di rilevanza nazionale – spiega il sindaco dozzese Luca AlbertazziI riscontri, in termini di partecipazione, sono già importanti”. E ancora: “La Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, oltre alla spinta in termini promozionale e turistici del borgo, garantisce anche opportunità ludiche, ricreative e di intrattenimento – conclude – Il percorso di Dozza è stato studiato dai nostri uffici per svelare molti aspetti tradizionali, culturali ed artistici del paese. Un pomeriggio suggestivo per accomunare, attraverso il fascino di un gioco che ci riporta tutti indietro nel tempo, turisti, visitatori e cittadini. Presente anche uno stand informativo del Touring Club Italiano”.