Basket
(©Shutterstock.com)

L’appuntamento è previsto per la serata del 4 ottobre al PalaDozza di Bologna

Sono andati esauriti in 24 ore i mille biglietti gratuiti per assistere alla serata di lancio della docuserie in otto puntate “Hoop Cities”. La serata del 4 ottobre al PalaDozza è organizzata da NBA Europe e Bologna Welcome in collaborazione con il Comune di Bologna, Federazione Italiana Pallacanestro e Museo del Basket (MuBIt).

Eventuali posti nuovamente disponibili si potranno prenotare a partire dalle 12 di lunedì 3 ottobre, sempre sul sito del PalaDozza al seguente link: https://paladozza.org/nba-hoopcities

“Hoop Cities” porterà gli spettatori nelle principali basket city europee. Ci sono Belgrado, Colonia e Leverkusen, Istanbul, Kaunas, Parigi, Siviglia e Salonicco. E ovviamente non poteva mancare una puntata su Bologna.

Il viaggio di 40 minuti tra le mura e i campetti felsinei descrive la storica rivalità tra Virtus e Fortitudo, i talenti che da qui hanno spiccato il volo verso gli USA, la tradizione del playground e alcune perle “dal basso” come la collezione di Air Jordan di Marco Evangelisti.

Non poteva che essere il PalaDozza, il tempio del basket per antonomasia, a fare da cornice a quella che sarà una serata evento dedicata al rapporto tra Bologna e la palla a spicchi. Un rapporto che per la prima volta è raccontato da un regista inedito: la NBA.

La presentazione della serata è affidata a chi basket city l’ha vissuta e ne è ancora protagonista, con i due amici/avversari Marco Belinelli e Stefano Mancinelli a raccontare e scherzare sull’eterna sfida Virtus e Fortitudo, la capitana Cecilia Zandalasini a rappresentare l’ultima grande novità del panorama cestistico bolognese, insieme a loro Walter Fuochi, memoria storica della pallacanestro felsinea. A condurre la serata sarà Chicco Giuliani, conduttore di Radio Deejay, bolognese di nascita che non ha mai nascosto la sua fede biancoblu. Sarà presente anche Raffaele Ferraro (La Giornata Tipo) che insieme a NBA ha curato i contenuti e la realizzazione del documentario.