Locandina rassegna uguaglianza

Dal 2 al 7 dicembre un calendario di incontri, mostre, film, letture per parlare di diritti

Dal 2 al 7 dicembre torna la rassegna “Senza Distinzione Alcuna. Percorsi di uguaglianza ed equità”, organizzata dal Comune di Imola e dal CEAS – Centro di Educazione Alla sostenibilità, con il patrocinio dell’Azienda USL di Imola, della Città metropolitana di Bologna, del Piano per l’Uguaglianza della Città metropolitana di Bologna, della Regione Emilia-Romagna e di AsviS, in collaborazione con il Centro Giovanile Cà Vaina, l’Associazione Libera, il Cinema Cappuccini e FADA Collective.

La rassegna, nata nel 2019 con l’obiettivo di promuovere con una serie di eventi ed iniziative l’importanza di una cultura di pace, comprensione, inclusione e sostegno, si ispira alle tematiche della Dichiarazione Universale dei diritti Umani e agli Obiettivi di Sviluppo sostenibile della Agenda 2030.

Il tema centrale della quarta edizione 2023 è il diritto al lavoro dignitoso e il contrasto alla povertà educativa. La rassegna si prefigge di sensibilizzare tutta la cittadinanza, a partire dai più giovani, a una riflessione sul significato di istruzione di qualità (goal 4), di parità di genere (goal 5), di lavoro dignitoso e crescita economica (goal 8), di riduzione delle disuguaglianze (goal 10) e di città e comunità sostenibili (goal 11), che sono alcuni degli Obiettivi di Sviluppo sostenibile della Agenda 2030.

Una settimana di incontri, proiezioni, mostre, iniziative gratuite per le scuole e per la cittadinanza realizzati in collaborazione con realtà associazionistiche ed enti del territorio e non, nell’ottica di creare rete con tutte le associazioni locali che operano sul territorio da tempo e a livello quotidiano. Spazio anche per i più piccoli con Senza Distinzione Alcuna KIDS: previsti per bambini e bambine dai 4 agli 11 anni due laboratori con letture animate.

Costruire una cultura dei diritti umani è la base imprescindibile per raggiungere la pace, quella duratura, sostenibile e sicura – commenta Elisa Spada, Assessora all’Ambiente e Pari Opportunità -. Una sfida che dovrebbe essere condivisa a livello globale. Quest’anno abbiamo scelto di affrontare i temi del Lavoro Dignitoso e del contrasto alla Povertà Educativa come base della riduzione delle disuguaglianze, con uno sguardo che abbraccia sia le esperienze locali che quelle internazionali, nella consapevolezza che la sfida dei diritti ci deve vedere tutte e tutti impegnati in uno sforzo comune e che quello che succede dall’altra parte del mondo riguarda anche noi. Vi aspettiamo”.

Si comincia sabato 2 dicembre, quando nel Centro Storico sarà allestita la Mostra Collettiva – Voci di Donne. Si tratta di un reportage di immagini del collettivo FADA, che verrà diffuso nel centro storico di Imola, presentando storie di donne che stanno al margine della narrazione mediatica. Dal nord della Siria, passando per la striscia di Gaza, dalla Tunisia alla Sardegna, fino al Senegal. Sono sminatrici, imprenditrici, dottoresse, insegnanti, giornaliste, madri, attiviste e cooperanti, unite da una tenacia capace di trasformarsi in coraggiosi e importanti gesti di resistenza. Ad ogni immagine sarà abbinato un QR Code che permetterà di leggere la storia della donna rappresentata immergendosi così nella sua quotidianità. Le fotografie sono di Daniela Sala, Marco Simoncelli e Arianna Pagani.

Sabato 2 dicembre, al Centro giovanile Ca’Vaina, alle ore 18.30 verrà inaugurata la mostra e presentata la rassegna “Senza Distinzione Alcuna” 2023. Saranno presenti Marco Panieri, sindaco di Imola, Elisa Spada, assessora alle Pari Opportunità e Ambiente del Comune di Imola, Arianna Pagani, film maker e curatrice della Mostra “Voci di Donne”, Anna Cavina, coordinatrice del Centro giovanile Ca’Vaina e in collagamento Dora Iacobelli, coordinatrice del Goal 5 di ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.