Nerd Show Bologna
(©Ufficio Stampa BolognaFiere)

Dopo aver accolto oltre 42 mila visitatori nel 2023, la manifestazione più divertente dell’anno si appresta a stupire di nuovo gli appassionati di ogni età

Il countdown è già iniziato: sabato 17 e domenica 18 febbraio la magia di Nerd Show colora di nuovo i padiglioni del Quartiere fieristico di Bologna. Un evento che celebra la passione per il gioco e il fumetto, oltre 30 mila metri quadrati in cui lo shopping a tema nerd si coniuga con le attività, le dimostrazioni e gli show dal vivo.

Un’offerta ricchissima a partire proprio dagli oltre 300 espositori che venderanno gadget, action figures, comics, board games e videogames, raccogliendo in un’unica grande mostra mercato tutto ciò che di meglio questo universo ha da offrire. Ma Nerd Show è anche e soprattutto interazione, attività e spettacolo, con una lineup di ospiti straordinari che abbraccia l’intero panorama della cultura pop: gli interpreti delle sigle animate Cristina D’Avena e Giorgio Vanni (quest’ultimo con la sua band, i Figli di Goku) oltre a decine di doppiatori, ai protagonisti della tv dei ragazzi, agli influencer del web. 

La rassegna si propone ancora una volta come un palcoscenico per esplorare tutte le sfaccettature del mondo nerd, con un occhio di riguardo alla nona arte. L’artist alley più grande d’Italia accoglie oltre 150 fumettisti che disegnano dal vivo, incontrano i fan, espongono e vendono preziosi sketches e tavole originali. Grande spazio alle scuole di fumetto, ai workshop per scoprire le professioni creative legate al mondo delle nuvole parlanti, e come sempre a decine e decine di autori che lavorano per le più importanti case editrici: tra loro Charlie Adlard, disegnatore di The Walking Dead, le superstar italiane Mirka Andolfo, Matteo Scalera e Paolo Barbieri, gli artisti internazionali Miguel Mendonça e Rafa Sandoval, i protagonisti del web Fraffrog, Sio, Dado. 

Dalla carta stampata dei fumetti agli schermi e alle console, Nerd Show supera ogni barriera generazionale: le aree videogames conciliano i classici arcade e le postazioni new gen; a pochi passi dalla grande Gamers Arena, con centinaia di nuove console e i tornei ai titoli più amati del momento (Call of Duty, Fortnite, Tekken, Mario Kart), trovano spazio quasi 100 cabinati coin-op e la grande retrogaming zone, per la gioia di tutti i ragazzi cresciuti negli anni Ottanta e Novanta. Un’occasione imperdibile per ritrovare i giochi che hanno fatto la storia, da Space Invaders a Pac Man e Bubble Bobble. 

Nerd Show è anche il luogo ideale per mettere alla prova la propria creatività, dai laboratori di modellismo all’immensa area mattoncini a cura di MO.C.BRICKS, oltre duemila metri quadrati dove sarà possibile diventare costruttori per un giorno e ammirare centinaia di opere monumentali dei più abili artisti: un modo originale e divertente per passare insieme un fine settimana all’insegna di uno dei giochi più amati dai bambini di ieri e di oggi.

A rendere ancora più memorabile l’evento contribuirà la quarta edizione de “La Musa d’Oro”, il premio dedicato all’arte del doppiaggio, una forma di espressione che ha reso l’Italia un punto di riferimento nel mondo. La prestigiosa statuetta che rappresenta l’eccellenza nel campo delle voci sarà assegnata, sabato 17 febbraio, a tutti gli artisti e le figure professionali che hanno lasciato il segno nel corso del 2023. Presentato eccezionalmente da Flavio Aquilone – voce di Draco Malfoy in Harry Potter – il premio accoglierà alcuni dei personaggi più amati: in giuria Gianluca Iacono e Claudio Moneta, doppiatori di Vegeta e Goku (Dragon Ball Super), Georgia Lepore e Alessio Cigliano, rispettivamente le voci di Brenda in Beverly Hills 90210 e Ken il Guerriero nell’omonima serie.

Nerd Show è anche una grande festa di colori, fatta di costumi e rappresentazioni in grado di immergere il pubblico nei mondi di fantasia che sono entrati nell’immaginario comune. L’area fantascienza accoglie gli scenari delle maggiori saghe sci-fi, con gli impersonator più somiglianti e le riproduzioni degli oggetti di scena. I lottatori del Crossover Wrestling – che salgono sul ring vestendo i panni dei protagonisti di fumetti e cartoon – daranno vita a una serie di incontri in cui le narrazioni delle serie più amate si fondono in un unico multiverso, mentre la gara cosplay di domenica promette di far vivere ai visitatori un vero e proprio sogno a occhi aperti, con i personaggi del mondo nerd che salgono sul palco in una sfida al miglior travestimento.

Imperdibili, infine, tutti i talk e gli spettacoli dal vivo in programma per i due giorni. Sabato 17 arrivano i quattro volti più rappresentativi de “La Melevisione”: Danilo Bertazzi (il celeberrimo folletto Tonio Cartonio), Lorenzo Branchetti (l’amatissimo Milo Cotogno), Guido Ruffa e Paola D’Arienzo, rispettivamente gli interpreti di Lupo Lucio e Fata Lina. Ma anche Dario Moccia – uno degli streamer più noti del web – e l’astronauta Umberto Guidoni, che parteciperà a un evento esclusivo in collaborazione con Ultimo Avamposto. A chiudere la giornata lo show musicale di Giorgio Vanni, che insieme alla sua band I Figli di Goku porterà in scena i più grandi successi delle sigle animate: Pokémon, Dragon Ball, Detective Conan, My Hero Academia e tantissime altre.

La domenica sarà altrettanto ricca di appuntamenti. Ad animare un programma densissimo la Gialappa’s Band – celebre duo comico televisivo – Anna Mazzamauro con un inedito spettacolo in compagnia del pianista Sasà Calabrese, l’artista samurai Tetsuro Shimaguchi, che ha diretto le coreografie di “Kill Bill Vol. 1” di Quentin Tarantino. Infine, Cristina D’Avena, la regina indiscussa delle sigle dei cartoni animati, protagonista di un evento musicale che farà affiorare emozioni e ricordi, sulle note delle melodie più amate da adulti e bambini.