Prati in collina
(©Bologna Metropolitana)

C’è tempo fino al 2 giugno per partecipare al Premio “Salvamore” per giovani videomaker under 30

Proseguono gli appuntamenti del Festival Narrativo del Paesaggio, la manifestazione che si propone di valorizzare a livello artistico e culturale il recupero di storie e memorie orali legate al patrimonio paesaggistico metropolitano.

Tutti gli appuntamenti del Festival sono gratuiti. Il programma completo è pubblicato sul sito festivalnarrativodelpaesaggio.it

Promosso dalla Città metropolitana in stretta connessione con i sei Distretti culturali, il Festival racconterà, attraverso eventi teatrali, letture, incontri e proiezioni cinematografiche, la storia dei territori metropolitani percorsi dalle Via degli Dei, Via della Lana e della Seta, Mater Dei, Flaminia minor, Via degli Etruschi, Piccola Cassia, Ciclovia del Sole, Ciclovia del Navile, Ciclovia del Santerno, cammino della Linea gotica e Via del Fantini.

Novità di quest’anno il Premio “Salvamore”, in memoria di Salvatore Morelli, alias @salvamore, che ha contribuito a raccontare il territorio con una particolare cura per i progetti della Provincia di Bologna, poi Città metropolitana. Giovani under 30 sono invitati a creare e presentare video che promuovano il territorio, in particolare i paesaggi rurali, proponendo anche nuovi luoghi e angoli nascosti. Il primo vincitore riceverà un premio in denaro di 800 euro e il secondo di 200 euro. I due vincitori saranno annunciati in occasione dell’evento finale del Festival, durante il quale verranno proiettati i video premiati. Per iscriversi è necessario compilare il modulo online entro il 2 giugno 2024.

Per le persone iscritte è prevista nella seconda metà di giugno una lezione con Giulio Giunti, regista e direttore organizzativo del “Festival Mente Locale – Visioni sul territorio”, in cui si parlerà di come raccontare un territorio attraverso un video. Ulteriori indicazioni riguardanti la lezione saranno comunicate via email agli iscritti al Premio Salvamore.

Il coordinamento e la comunicazione del Festival sono stati affidati alla società ComunicaMente.