Chiave in mostra
(©Bologna Metropolitana)

Fino al 30 giugno alla Quadreria Asp Città di Bologna

In mostra 365 antiche chiavi, dagli usi più disparati e curiosi, vere e proprie piccole opere d’arte provenienti da un’unica collezione privata, che raccontano una storia che va dal II secolo d.C. ai primi decenni del Novecento. Fino al 30 giugno la Quadreria Asp Città di Bologna ospita a Palazzo Poggi Rossi Marsili (via Marsala 7) la mostra ‘Apre e chiude’, la chiave attraverso i secoli, promossa da Comune e Pro Loco di Castel San Pietro Terme in collaborazione con ASP Città di Bologna e curata da Piero Degliesposti.

Le chiavi sono collocate in 12 vetrine illuminate, divise per epoche e tipologie, descritte e rappresentate con pannelli storiografici, con specifiche in merito ai metalli usati per la realizzazione, le tecniche di costruzione e gli usi. Un’esposizione di grande fascino e interesse, che due anni fa aveva riscosso notevole successo a Castel San Pietro Terme.

“Nel corso dei secoli la chiave ha aperto e chiuso abitazioni, castelli, polveriere, prigioni, casseforti, forzieri, tabernacoli, cassapanche… qualunque luogo o contenitore che avesse la necessità di protezione e sicurezza – spiega Piero Degliesposti, appassionato collezionista e organizzatore della mostra – Nel percorso di mostra sono presenti diversi pannelli illustrativi che fanno risaltare alcune peculiarità di questo oggetto nel rapporto con l’uomo, il suo spirito religioso, evocativo, la sua unicità, la sua relazione con lo spazio, la casa, la fedeltà, la riservatezza, la sensualità, la sapienza e le credenze popolari, per finire con la semantica e il suo futuro”.

L’ingresso è gratuito.
Orari: dal mercoledì alla domenica dalle ore 11 alle ore 18.
Visite guidate, ad aggregazione libera o per gruppi, il mercoledì, venerdì, sabato e domenica ore 11, 15 e 17, consigliata prenotazione, che è obbligatoria per gruppi.
Per prenotazioni e informazioni: tel. 051 279611 dalle 11 alle 18, escluso lunedì e martedì.