Covid 1
(Shutterstock.com)

Necessario garantire la sicurezza dei pazienti, specialmente quelli fragili

“In attesa del confronto tecnico che avverrà in sede di Cabina di regia Covid, convocata per lunedì 7 novembre, mi aspetto dalle Aziende sanitarie che il personale medico ed infermieristico reintegrato non venga impegnato in reparti in cui ci siano pazienti fragili. Ciò a tutela dei pazienti e degli operatori stessi”. 

È quanto afferma l’assessore alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, commentando la decisione del Governo di reintegrare gli operatori sanitari che si sono sottratti all’obbligo di vaccinazione anti-Covid.

Come ha stabilito il ministro della Salute, Orazio Schillaci, spetta alle Aziende sanitarie la scelta sulla ricollocazione del personale non vaccinato, e la Regione ha già convocato per lunedì 7 novembre la Cabina di Regia Covid, l’organo tecnico-scientifico deputato a fornire indicazioni operative nel merito.