(©Shutterstock.com)

Messi a disposizione per l’acquisto di dispositivi digitali da destinare ai minori

La Città Metropolitana, nell’ambito del Fondo Sociale di Comunità, mette a disposizione 563 mila euro per l’acquisto di dispositivi digitali da destinare ai minori, così da dotare famiglie e giovani più fragili degli strumenti necessari a supportare il percorso scolastico e formativo.

Si sta attivando in questi giorni a Palazzo Malvezzi la gara della prima tranche, del valore di 150 mila euro, per l’acquisto di circa 300 tra pc e tablet.

I dispositivi saranno donati dalla Città metropolitana di Bologna alle scuole e agli enti di formazione e verranno da questi messi a disposizione delle famiglie e dei giovani in comodato d’uso gratuito.

La collaborazione con Ufficio Scolastico Regionale di Bologna, scuole, soggetti formatori del territorio ed Enti locali, permetterà di individuare coloro che hanno le maggiori necessità.

La distribuzione avverrà in tempo per l’avvio del prossimo anno scolastico, nella convinzione che sia necessaria un’azione non più solo legata all’emergenza, che si spera di aver superato, ma strutturale, per dotare tutti gli studenti e le studentesse di strumenti ormai divenuti irrinunciabili per lo sviluppo di competenze e conoscenze fondamentali.

Una parte delle risorse metropolitane sarà poi finalizzata anche a dotare adulte e adulti disoccupati di strumenti digitali utili per la ricerca del lavoro e per lo sviluppo di competenze innovative, per attualizzare il proprio profilo professionale rispetto alle richieste del mercato del lavoro.