Imola visita scuole sindaco Panieri
(Ufficio Stampa Comune di Imola)

Gli amministratori comunali: “Questo è il luogo formativo per eccellenza”

Primo giorno di scuola, questa mattina, per oltre 11.000 alunne/i e studenti e studentesse della scuola dell’infanzia statale, scuola primaria, secondaria di primo e di secondo grado di Imola.

Come da tradizione, a portare loro il saluto e l’augurio di un buon anno scolastico sono stati il sindaco Marco Panieri e il vice sindaco ed assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari.

“Desideriamo rivolgere un saluto ed un augurio sincero da parte di tutta l’Amministrazione Comunale, anzitutto agli alunni e alle loro famiglie, ai docenti e agli educatori, ai dirigenti, al personale amministrativo e ausiliario, a tutti coloro che compongono quel mosaico meraviglioso che è la comunità scolastica imolese e territoriale, affinché sia davvero un buon anno scolastico e formativo per tutti, in grado di coronare positivamente le aspettative di ognuno” – hanno detto il sindaco Panieri e il vice sindaco Castellari.

La visita del sindaco e vice sindaco, accompagnati da Rossana Neri, Dirigente Istituto Comprensivo 7, è cominciata alle ore 8.40, con il saluto agli alunni di alcune classi della primaria ‘Bianca Bizzi’, già nelle aule, seguita dal saluto agli alunni di alcune classi prime durante il momento di accoglienza all’esterno della scuola, per proseguire con gli alunni di alcune classi della secondaria di primo grado ‘Orsini’. Per quanto riguarda le scuole secondarie di secondo grado, il sindaco e il vice sindaco hanno incontrato gli studenti e le studentesse delle prime classi del ‘Paolini’, in questo caso accompagnati da Stefania Galeotti, Dirigente Istituto Superiore Paolini – Cassiano.

In particolare, il sindaco con gli alunni e le alunne della scuola primaria si è soffermato sul significato degli emblemi riportati sulla fascia tricolore che indossava durante la visita. “Qui sono riportati i valori fondanti la nostra Repubblica e quelli della nostra Città, che vanno conosciuti e rispettati per fare sì che ogni territorio possa diventare una Comunità che sa accogliere, coesa e solidale, che mette al centro la persona” – ha detto il sindaco Panieri.

“La comunità scolastica imolese ha saputo affrontare e superare questi due anni profondamente segnati dal Covid ed oggi c’è la voglia e l’entusiasmo di guardare avanti, con la didattica che finalmente ritorna in presenza e un anno davanti a noi che tutti auspichiamo possa svolgersi senza interruzioni. Questa è la novità più importante dell’anno scolastico alle porte e l’augurio che tutti ci scambiamo” hanno aggiunto Panieri e Castellari, ringraziando l’intera comunità scolastica che “nell’emergenza della pandemia ha saputo riscoprire quel patto virtuoso tra la Scuola, gli alunni e le famiglie che, nella fatica delle pause forzate e della didattica a distanza, è stato un grande valore aggiunto”.

A sottolineare la grande attenzione dell’Amministrazione comunale riguardo alla scuola “il luogo formativo per eccellenza”, come lo hanno definito il sindaco Panieri e il vice sindaco Castellari, vi è anche il vasto programma di interventi finalizzati al risanamento, alla sicurezza ed alla rigenerazione energetica degli edifici scolastici di proprietà comunale, per i quali il Comune ha messo a bilancio per il 2021 oltre 3,9 milioni di euro e complessivamente circa 14 milioni di euro di investimenti nel triennio 2021/2023.

Il nostro obiettivo è prestare grande attenzione sia alla formazione ed ai servizi educativi sia agli edifici che li accolgono” – hanno concluso Panieri e Castellari.