Progetto noi per la terra Imola
(Ufficio Stampa Comune di Imola)

Fabrizio Castellari: “E’ rivolto alle scuole per promuovere l’educazione alimentare e l’orientamento ad un consumo consapevole e sostenibile”

Orti scolastici, laboratori del gusto, laboratori di sostenibilità e incontri con le famiglie: ecco le macro-azioni che il Comune di Imola ha messo in campo per le scuole, con il titolo ambizioso “Noi per la Terra, la Terra per Noi”. Si tratta del progetto di educazione alimentare e di orientamento ad un consumo consapevole e sostenibile organizzato dall’Area Servizi alla persona – Scuole per l’anno scolastico 2021/2022.

Il progetto è rivolto ai bambini dei nidi, agli alunni delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie, alle loro famiglie, ad educatori ed insegnanti. “L’obiettivo è quello di sviluppare nei bambini e nelle loro famiglie una sempre maggiore consapevolezza rispetto alle scelte alimentari, la capacità di orientarsi nella scelta del gusto, della qualità e della sicurezza dal punto di vista nutrizionale, favorendo così l’adozione di stili di vita corretti, salutari e rispettosi dell’ambiente” spiega Fabrizio Castellari, vice sindaco ed assessore alla Scuola.

Considerato l’interesse manifestato dalle scuole che negli anni hanno aderito alle diverse proposte progettuali presentate dall’Amministrazione comunale, nei giorni scorsi la giunta comunale ha deliberato di approvare questo progetto per l’anno scolastico 2021/2022. In questo modo conferma il proprio impegno, nell’ambito dell’educazione alimentare, ad offrire alle scuole del territorio la possibilità di realizzare attività ed esperienze diversificate, che inserendosi nella programmazione educativa e didattica, consentano ai bambini ed agli alunni di realizzare percorsi di conoscenza e pratica sui temi dell’educazione alimentare, anche attraverso esperienze ludico – creative.

Il Comune di Imola è impegnato da molti anni sui temi dell’educazione alimentare, della promozione di corretti stili di vita, della conoscenza del territorio, inteso sia come ambiente naturale che sotto il profilo dell’intervento dell’uomo, con l’intento di promuovere la salute nelle nuove generazioni agendo sullo stile di vita, sui comportamenti, sui contesti di vita dei bambini e sugli adulti di riferimento, in primis genitori e insegnanti” aggiunge Castellari.

Il progetto è stato elaborato valorizzando le competenze tecniche interne trasversali ai diversi settori e ambiti di attività del Comune – Scuola, CEAS, Ambiente, Agricoltura -, che contribuiranno al suo monitoraggio e valutazione. Le diverse attività ed azioni previste dal progetto saranno realizzate sia con risorse interne all’amministrazione stessa, che ha messo a disposizione mille euro, che grazie alla collaborazione con partner e risorse del territorio.